Il servizio territoriale di salute mentale - Riflessioni per una cura possibile

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Per dare un’idea di quanto il sistema psichiatrico territoriale sia condiviso, ho voluto riportare in breve il caldo dibattito che accende le Camere del Parlamento rispetto ad una possibile abrogazione della legge 180 in favore di sistemi di cura “alternativi” che in realtà auspicano un’involuzione della psichiatria ad istanze custodialistiche, simil-manicomiali. Successivamente, dato il mio coinvolgimento professionale in quanto futuro psicologo, ho continuato nell’approfondimento della pratica clinica spostando l’interesse sull’équipe territoriale e sulle difficoltà che gli operatori possono riscontrare quotidianamente (difficoltà d’elaborazione, disinvestimento, burn-out). Dunque, avendo costatato l’importanza delle équipe nella messa in atto del progetto di cura sul territorio, ho voluto porre l’accento sull’indiscusso valore che ricopre nella cultura dei Servizi la salvaguardia dei delicati meccanismi gruppali interni alle équipe stesse. Infine ho ritenuto opportuno portare sulla pratica parte degli interrogativi che mi sono posto per tutto il tempo della costruzione di questo lavoro di tesi. Avevo bisogno di spostarmi sul campo perché la semplice lettura di testi e la limitata, seppur intensa, esperienza presso l’ex Ospedale Psichiatrico di Padova, mi lasciavano alquanto perplesso riguardo al punto essenziale di questo lavoro: un sistema psichiatrico che si dice territoriale, che fonda le basi dell’intervento sul territorio attraverso la direzione dei C.S.M. e l’attività delle équipe pluriprofessionali, cosa fa nella pratica per migliorare le possibilità di cura dei propri pazienti? In che modo un Servizio lotta contro il costante rischio di cronicizzare le forme della cura e la lungodegenza fine a se stessa? È stato nell’intento di dare una risposta a questi interrogativi che è stata concepita l’ultima parte della tesi in cui ho ritenuto opportuno avere un riscontro, un dialogo, un confronto, un’opinione con chi opera direttamente in un sistema di servizi per la salute mentale per indagare il funzionamento di un D.S.M. e la cultura soggiacente. In un primo momento mi sono proposto di analizzare quali aspetti della vita dell’équipe psichiatrica potrebbero essere potenziati per permettere un suo più fluido funzionamento ed una sua maggiore efficacia nella pratica clinica. Successivamente ho ritenuto opportuno sondare le soluzioni che un Servizio mette in atto nella pratica per eludere questo insieme di difficoltà, mediante delle interviste ad alcuni responsabili di D.S.M.. 4

Anteprima della Tesi di Plinio Alessio Pasquali

Anteprima della tesi: Il servizio territoriale di salute mentale - Riflessioni per una cura possibile, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Plinio Alessio Pasquali Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5023 click dal 03/10/2008.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.