Skip to content

L'isteria nel romanzo francese "fin de siècle": Charcot e la sua dottrina in Claretie e Bonnetain

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
interamente alla cura dei malati e dei feriti. Così lo ricorda Louis Gallet, in quei giorni economo alla Salpêtrière: Le docteur Charcot arrive comme chaque matin pour faire son service. Il est en voiture découverte, très calme, très froid suivant sa coutume, avec sa face maigre et rasée, ses longs cheveux noirs, sa physionomie à la Bonaparte. Il raconte qu’il a été arrêté par les fédérés en train d’élever une barricade et qu’il a pu passer outre malgré les protestations de ceux qui voulaient l’obliger à descendre et à étayer quelques pavés, droit de péage traditionnel en cas 40 d’émeute. Questo periodo drammatico, contraddistinto da episodi violenti, segna profondamente il paese e particolarmente la città di Parigi. La fine delle ostilità favorisce tuttavia l’affermazione di un clima politico che risulterà particolarmente propizio ai nuovi indirizzi intrapresi dalla medicina, il cui fervente positivismo 41 “appartiendra au credo de la Troisième République”. Nel 1872 Alfred Vulpian, condiscepolo di Charcot e titolare della cattedra di anatomia patologica, ottiene il trasferimento a patologia sperimentale; si rende, così, vacante il posto di professore che la Facoltà assegna a Charcot in maniera quasi unanime; per il neurologo è finalmente il coronamento di un lavoro che dura ormai da diversi anni: “la chaire lui confère la sûreté de sa carrière et confirme sa place au 42 sein de l’élite médicale”. Nonostante gli impegni accademici ufficiali, Charcot continua ad impartire i corsi liberi di clinica neurologica “où il attir[e] des auditeurs de plus en plus nombreux de 43 la France et de l’Etranger”. Ormai è la neuropatologia che predomina nelle sue pubblicazioni, quasi sempre realizzate trascrivendo i testi delle sue lezioni cliniche e quindi “chacune commençant par la formule ‘Messieurs’, adressée à un auditoire 44 presque exclusivement masculin”. I corsi liberi di Charcot si offrono al pubblico come esperienze indubbiamente originali e stimolanti, in totale antitesi con le lezioni accademiche ufficiali, molto spesso fondate più sull’eloquenza spettacolare dell’oratore che sulla qualità dell’argomentazione; i suoi seminari, al contrario, “s’accompagnent de présentations cliniques pour constituer ce qu’il appelle un ‘enseignement plastique’ ou des ‘leçons 45 de choses’”; Charcot non esita a servirsi di supporti alternativi per illustrare le proprie tesi: schizzi e disegni, mimica esplicativa e fotografie corredano quasi 40 Citato in G. Guillain, J.-M. Charcot, cit., pp. 16-17. 41 M. Bonduelle, T. Gelfand, C.G. Goetz, Charcot, cit., p. 65. 42 Ivi, p. 76. 43 G. Guillain, J.-M. Charcot, cit., p. 18. 44 M. Bonduelle, T. Gelfand, C.G. Goetz, Charcot, cit., p. 66. 45 Ivi, p. 68. 17
Anteprima della tesi: L'isteria nel romanzo francese "fin de siècle": Charcot e la sua dottrina in Claretie e Bonnetain, Pagina 14

Preview dalla tesi:

L'isteria nel romanzo francese "fin de siècle": Charcot e la sua dottrina in Claretie e Bonnetain

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Cinzia Boneschi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1998-99
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Sergio Cappello
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 230

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bonnetain
charcot
claretie
isteria
letteratura francese
positivismo
romanzo francese
secolo xix

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi