Skip to content

L'isteria nel romanzo francese "fin de siècle": Charcot e la sua dottrina in Claretie e Bonnetain

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
50 qui avaient recueilli Mme Charcot et ses enfants” in fuga dalla Francia durante l’occupazione prussiana. A coronare questo successo internazionale giunge, peraltro non inaspettata, la creazione della cattedra di Clinique des maladies du système nerveux alla cui attivazione Charcot lavorava alacremente già da diverso tempo: nonostante la dura ostilità di alcuni componenti della Facoltà di medicina, Charcot riesce ad ottenerne l’approvazione nel maggio del 1881, contando soprattutto sull’appoggio del mondo politico, disposto a sostenerlo anche economicamente. Così, nel luglio dello stesso anno - su iniziativa di Gambetta, allora Presidente del Consiglio dei Ministri, nonché 51 amico particolare di Charcot - “le Parlement vot[e] un crédit de 200.000 francs” a favore della creazione della cattedra. Finalmente, nel gennaio dell’anno seguente “Charcot [est] nommé le titulaire de cette Chaire [...] la première dans le monde entier où la Neurologie [est] reconnue comme une discipline spéciale et 52 autonome”. Nella lezione inaugurale del nuovo corso accademico, Charcot ha modo di manifestare tutta la propria soddisfazione per il risultato ottenuto, come testimonia il breve stralcio che segue: Il y a tantôt douze ans, reprenant dans l’enceinte de cet hospice [la Salpêtrière, ndr] un enseignement qui, en ce temps là, datait de quatre années déjà, j’émettais l’espoir que ce grand asile des misères humaines, [...] deviendrait quelque jour, pour les maladies du système nerveux, un centre régulièrement organisé d’enseignement et de recherche. Où trouver ailleurs, disais-je, autant de matériaux particulièrement appropriés à ce genre d’étude? [...] Cette opinion, depuis l’époque, je n’ai jamais cessé de la proclamer, pour ainsi dire chaque jour, m’efforçant par tous les moyens en mon pouvoir [...] d’en rendre évidente, même aux plus incrédules, la porté pratique. Vous savez, Messieurs, comment nos vœux se sont enfin réalisés, au delà de toute espérance. Car, en ce moment, c’est à nom de la Faculté de médecine de Paris que je viens reprendre cet enseignement, né, il y a près de dix-sept ans, de l’initiative individuelle. En inaugurant aujourd’hui, non sans une réelle émotion, je l’avoue, la chaire de clinique des maladies du système nerveux, mes premières paroles 53 seront l’expression de ma gratitude envers ceux qui l’ont créée et qui me l’ont confiée. 50 M. Bonduelle, T. Gelfand, C.G. Goetz, Charcot, cit., p. 309. 51 G. Guillain, J.-M. Charcot, cit., p. 19. 52 Ibid. 53 J.-M. Charcot, Œuvres complètes, t. III, cit., pp. 1-2. 19
Anteprima della tesi: L'isteria nel romanzo francese "fin de siècle": Charcot e la sua dottrina in Claretie e Bonnetain, Pagina 16

Preview dalla tesi:

L'isteria nel romanzo francese "fin de siècle": Charcot e la sua dottrina in Claretie e Bonnetain

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Cinzia Boneschi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1998-99
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Sergio Cappello
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 230

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bonnetain
charcot
claretie
isteria
letteratura francese
positivismo
romanzo francese
secolo xix

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi