Comunicare nell'incomunicabilità: il ruolo dell'educatore nell'autismo e nella schizofrenia attraverso il gioco e l'ascolto attivo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

agire e di vedere; per cui il comportamento diverso dell’altro, autistico o schizofrenico, risulta “espressione dell’esistenza” e non segno di malattia. i fronte a questa singolare espressione penso che sia primario, nel compito dell’educatore ( e di ogni essere umano) quello di fermarsi, osservare con epoché (sospensione dl giudizio) e tentare di comprendere chi “non è capace di sentirsi insieme con gli altri, né di partecipare la mondo che lo circonda” (Laing 4 ). 4 Laing ; “The Divided Self” Tavistock Publications Limited, London, 1959 trad ital.“L’Io diviso” Einaudi Ed. Torino,1969, pag 21

Anteprima della Tesi di Manfredi Alessandro Pico

Anteprima della tesi: Comunicare nell'incomunicabilità: il ruolo dell'educatore nell'autismo e nella schizofrenia attraverso il gioco e l'ascolto attivo, Pagina 5

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze dell'educazione e Formazione EPC

Autore: Manfredi Alessandro Pico Contatta »

Composta da 183 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 16748 click dal 21/10/2008.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.