Skip to content

La Retorica di Reagan: dalla Crisi della Distensione all' ''Impero del male''

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 cioè, per cambiare gli equilibri del confronto bipolare, in un frangente in cui l’Unione Sovietica sembrava aver acquisito un vantaggio decisivo. Il secondo pilastro del nuovo corso di Ronald Reagan era invece quello legato al tema della crociata anticomunista. L’anticomunismo aveva accompagnato tutta l’ascesa politica dell’ex-governatore della California, il quale, diventato presidente, non esitò a mobilitare il paese e ad invocare una vera e propria crociata di matrice fondamentalista nei confronti dell’Unione Sovietica10. Facendo propria la visione di Jeane Kirkpatrick11, futura ambasciatrice americana all’ONU, Reagan riconobbe la necessità di rilanciare il contenimento su scala globale, assegnando la massima priorità alla lotta anticomunista, anche a costo di sostenere regimi antidemocratici di segno opposto. In questa nuova ottica, che peraltro non era che una ripresa dei canoni tradizionali della Guerra Fredda, l’Unione Sovietica, massima rappresentante del comunismo internazionale, perdeva il suo status di superpotenza con cui negoziare, e diventava un vero e proprio “impero del male” 12 , di fronte al quale gli Stati Uniti non avrebbero potuto che assumere un atteggiamento di fermo confronto. Quella tra americani e sovietici tornava ad essere, con l’ideologia reaganiana, una lotta tra bene e male, uno scontro tra due sistemi inconciliabili che si sarebbe alla fine risolto, inevitabilmente, a favore dei primi. Alla base della concezione che Reagan aveva dell’America stavano infatti un fiducioso ottimismo e una ferma convinzione nel successo della tradizionale missione americana di difesa della pace e della libertà13. In questo senso egli era giunto alla Casa Bianca col dichiarato obiettivo di vincere la Guerra Fredda14, sebbene non venissero definiti con chiarezza né i modi né i tempi di tale missione. Ma partendo dalla definizione che i neoconservatori davano del comunismo, appare chiaro come fosse diventata oramai intollerabile l’esistenza stessa dell’Unione Sovietica, e come l’obiettivo della politica estera di Washington non potesse che essere quello di causare, in tempi più o meno lunghi, una generale ritirata dell’avversario. 10 Testo del discorso, “Remarks at a Conservative Political Action Conference Dinner”, 26 febbraio 1982, su http://www.reagan.utexas.edu/archives/speeches/1982/22682b.htm , data ultimo accesso maggio 2008. 11 Ehrman, “The Rise of Neoconservatism: Intellectuals and Foreign Affairs, 1945-94”, pp. 119-121. 12 Testo del discorso, “Remarks at the Annual Convention of the National Association of Evangelicals in Orlando, Florida”, 8 marzo 1983, su http://www.reagan.utexas.edu/archives/speeches/1983/30883b.htm , data ultimo accesso maggio 2008. 13 Testo del discorso, “Remarks at the Eureka College Alumni Association Dinner in Eureka, Illinois”, 9 maggio 1982, su http://www.reagan.utexas.edu/archives/speeches/1982/50982b.htm , data ultimo accesso maggio 2008. 14 Hugh Heclo, “Ronald Reagan and the American Public Philosophy” in W. Elliot Brownlee, Hugh Davis Graham, “The Reagan presidency: pragmatic conservatism and its legacies”. Lawrence: University Press of Kansas, 2003, p.27.
Anteprima della tesi: La Retorica di Reagan: dalla Crisi della Distensione all' ''Impero del male'', Pagina 3

Preview dalla tesi:

La Retorica di Reagan: dalla Crisi della Distensione all' ''Impero del male''

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marco Fantaccini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Storia contemporanea
  Relatore: Federico Romero
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 80

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alexander haig
america politica estera
anticomunismo
crociata
détente
distensione
evil empire
george shultz
guerra fredda
guerre stellari
impero del male
kirkpatrick
kissinger
neoconservatori
neoconservatorismo
norman podhoretz
politica estera stati uniti
reagan
ronald reagan
scudo spaziale
sdi
strategic defence iniziative
unione sovietica
whittaker chambers

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi