Skip to content

La lotta per il riconoscimento di un'identità: la ''Primavera Nera'' in Cabilia

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 gnifica che essa voleva una Nazione Algerina, ove fossero rispettate tutte le componenti della sua popolazione, quindi un’Algeria islamica, ma anche Amazigh e, non solo, Araba. L’obiettivo dell’Indipendenza nazionale, ottenuta nel 1962 dopo sette anni di guerra aperta, aveva convinto, gli esponenti cabili del FLN5, a mettere da parte la questione identitaria. Essa si ripresentò, comunque, già l’anno successivo alla liberazione. La rivolta, guidata da Belkacem Krim, Aït Ahmed e Mohand Ou El Hadj, scoppiò in Cabilia, in reazione a Ben Bella, che si era appropriato del potere, con l’aiuto dell’esercito6. La chiusu- ra del fronte cabilo, mise a tacere gli Imazighen per qualche tempo, tanto da lasciar credere che il nuovo Presidente, il gen. Boumediène, fosse riusci- to a risolvere la questione. La protesta e le manifestazioni del 1980, nate in seno agli ambienti universitari, furono la dimostrazione che i Cabili erano afflitti dallo stesso sentimento di oppressione ed avrebbero continuato a chiedere il riconosci- mento per la propria identità. Il periodo di dimostrazioni fu denominato Primavera Berbera e, sebbene avesse avuto inizio come rivendicazione cul- turale, da essa scaturirirono anche le prime leghe per la difesa dei diritti umani, in Algeria. Anche se prontamente represse dal regime monopartiti- co, queste associazioni servirono a sviluppare una concezione più generale della protesta, tale da coinvolgere anche il resto del Paese, in quanto tocca- va problematiche che attanagliavano tutta la popolazione. Quando, nel 1989, fu emanata la prima Costituzione liberale, si credette che fosse stata instaurata una vera democrazia, nella quale ogni voce potesse esprimersi ed essere rispettata. Le manipolazioni del sistema, che portarono all’affermazione elettorale del partito islamico7 e al successi- vo golpe militare, fecero cadere l’Algeria in un periodo nero, dove ogni li- bertà era negata. Nonostante gli sforzi governativi di ristabilire l’ordine, attraverso l’amnistia del 19998, le ristrettezze alle libertà rimasero, mentre la situazione economica peggiorava irrimediabilmente. In questo clima, si è sviluppata la rabbia esplosa, poi, in Cabilia nella “Primavera Nera” del 2001. Il presente studio approfondirà il movimento di protesta sviluppa- tosi dall’aprile 2001, conseguente alla morte di un giovane liceale per mano di un gendarme, avvenimento che, scatenando la collera dei giovani di un’intera regione, che iniziarono a manifestare spontaneamente per le stra- de dei centri abitati. Attraverso le cronache dei quotidiani e i rapporti delle associazioni di difesa dei diritti umani, è possibile risalire alle ragioni più profonde che hanno portato la popolazione di un’intera regione a sfilare, giorno dopo giorno, per un anno intero. L’apice di questo movimento fu la 5 Il Front de Liberation Nationale era la formazione di unità nazionale, che guidò il popolo algerino alla ribellione. 6 Ben Bella, Mohand Ou El Hadj, Aït Ahmed e Belkacem Krim avevano guidato la Guerra di Liberazione Nazionale, da posizioni di prestigio. Questi ultimi due furono perseguitati dal nuovo Stato indipendente, per la loro opposizione al regime. 7 Il FIS, Front du Salut Islamique. 8 Si trattava della legge sulla Concordia Nazionale, proposta dal neo-eletto Presidente del- la Repubblica Abdelaziz Bouteflika, come risoluzione del terrorismo islamico.
Anteprima della tesi: La lotta per il riconoscimento di un'identità: la ''Primavera Nera'' in Cabilia, Pagina 2

Preview dalla tesi:

La lotta per il riconoscimento di un'identità: la ''Primavera Nera'' in Cabilia

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Annalisa Pia
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Bianca Maria Carcangiu
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 181

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

aârchs
aârouch
abane ramdane
algeria
amazigh
berberi
cabilia
djemaâ
fln
front des forces socialistes
hocine aït ahmed
imazighen
kabylie
lounès matoub
maghreb
masiri
massinissa guermah
mouvement cultural berbère,
mythe kabyle
primavera berbera
primavera nera
rassemblement pour la culture et la democratie
saïd saâdi
tizi-ouzou

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi