Studio di un'antenna a dipolo per applicazioni RFID a 2.45 GHz: indagine numerica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1.1 Un pò di storia.... 11 commerciale di successo, della RFID, fu il pagamento elettronico dei pedaggi che, però, non era ancora pronto ad una diffusione di massa. Il 1970 fu caratterizzato prevalentemente da lavori di sviluppo. Le appli- cazioni svolte furono la tracciabilità degli animali, dei veicoli e l’automazione industriale. Il numero di società, private e istituzionali che lavorarono sulla RFID cominciarono a moltiplicarsi e a svilupparne il potenziale. Grandi industrie americane del settore militare misero a punto delle applicazioni RFID civili utilizzando la tecnologia sviluppata per i sistemi militari. Si riteneva necessario non definire ancora degli standard ufficiali per la RFID perché si reputava la tecnologia non completamente matura. Da questo momento la tecnologia RFID perderà lo status di tecnologia pionieristica per diventare una tecnologia in grande e continua espansione con effettivi obiettivi commerciali. ANNI OTTANTA Il 1980 fu il decennio della piena implementazione della RFID, attraverso interessanti sviluppi anche se non omogenei nelle varie parti del mondo. Il crescente interesse negli Stati Uniti si concentrò sul trasporto, l’accesso per- sonale e, a livelli ridotti, sugli animali. In Europa, il maggior interesse fu per i sistemi a corto raggio per l’identificazione degli animali, applicazioni per industria e commercio, come il pagamento dei pedaggi in Italia, Francia, Spagna, Portogallo e Norvegia. Michele Patassini Tesi di Laurea

Anteprima della Tesi di Michele Patassini

Anteprima della tesi: Studio di un'antenna a dipolo per applicazioni RFID a 2.45 GHz: indagine numerica, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Michele Patassini Contatta »

Composta da 175 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1052 click dal 15/10/2008.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.