Sognando la Machamba. L'immigrazione mozambicana nel Sudafrica post-apartheid

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 I primi flussi migratori dal Mozambico verso il Sudafrica ebbero inizio dalla seconda metà del XIX secolo, quanto l’industria mineraria sudafricana, in stretta collaborazione con il governo statale sudafricano e i governi coloniali inglese e portoghese, ha dato l’avvio ad un mercato del lavoro regionale per il lavoro minerario. Tale mercato, come si preciserà in seguito, è stato spesso definito “impero del lavoro” o “sistema regionale economico”, fondato sul reclutamento di lavoratori migranti, prevalentemente attraverso il meccanismo del lavoro forzato.6 La storia del Mozambico è da sempre contrassegnata da vicende traumatiche. La spartizione coloniale di fine del XIX secolo significò la costituzione in colonia sotto dominio portoghese di un vasto territorio ecologicamente, etnicamente e politicamente molto variegato sia nella composizione che nei suoi riferimenti storico-economici.7 Lo sfruttamento coloniale si fondò, come indicato precedentemente, su forme di reclutamento e di gestione coercitiva della forza lavoro (lavoro forzato, coltivazioni obbligatorie), visto che gran parte delle finanze coloniali dipendevano dai redditi provenienti dall’emigrazione di lavoratori nelle regioni minerarie e agricole del Sudafrica.8 Il Mozambico divenne, durante il periodo coloniale e non solo, il principale serbatoio regionale di forza lavoro per le miniere d’oro del Witwatersrand, mentre la 6 J. Crush, Contract Migration to South Africa: Past, Present and Future, paper pubblicato in www.queensu.ca/samp, p. 2. 7 A. M. Gentili, Il Leone e il Cacciatore. Storia dell’Africa Subsahariana, Nuova Italia Scientifica (NIS) ed. Roma, 1995, p. 287. 8 Idem, p. 288.

Anteprima della Tesi di Joana Fresu De Azevedo

Anteprima della tesi: Sognando la Machamba. L'immigrazione mozambicana nel Sudafrica post-apartheid, Pagina 3

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Facoltà di Scienze Politiche

Autore: Joana Fresu De Azevedo Contatta »

Composta da 111 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 992 click dal 13/10/2008.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.