Skip to content

Criteri di scelta nel processo di selezione del personale: un'analisi empirica

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
16    a. La ricostruzione del sistema industriale (gli anni Cinquanta) Gli anni cinquanta sono l’inizio della svolta del cambiamento industriale italiano. Contraddistinti da forti investimenti e da un’esplosione del mercato del lavoro, hanno portato alla coniazione dei termini quali “miracolo italiano” o “boom economico” (Zuffo, 2002). Molti elementi hanno contribuito al decollo dell’industria italiana: la liberalizzazione degli scambi con l’estero, l’ingresso nel Mercato Comune Europeo, la vasta disponibilità di manodopera a basso costo proveniente da settori pre-capitalisti o arretrati (come l’agricoltura degli anni cinquanta), la diffusione di tecniche di produzione già sperimentate nei paesi più avanzati e una buona predisposizione alla svolta e al cambiamento da parte della popolazione italiana. A specchio di questo incipit di sviluppo, uomini, donne e giovani hanno abbandonato i campi per raggiungere le industrie del Nord, dando vita a due fenomeni paralleli: l’urbanizzazione e l’immigrazione. Le città protagoniste sono Milano, Torino e Genova (Zuffo e Bassi, 2002). Il boom economico ha portato con sé un aumento delle potenzialità di consumo da parte di chi, non avendo sino ad allora potuto disporre di molti beni materiali, era pronto a comprare tutto ciò che le case produttrici offrivano, pretendendo solo raramente qualità e servizio elevati (Zuffo e Bassi, 2002). L’industria è passata in questo modo dalla fase precedente alla guerra, centrata prevalentemente sulla trasformazione manifatturiera, alla configurazione di poli settoriali diversificati e verticalizzati: la chimica (Montedison), l’energia (l’Enel), la meccanica, l’edilizia, etc. Questo processo di articolazione della grande industria non ha portato però a uno sviluppo altrettanto strutturato dell’organizzazione aziendale, che è rimasta inizialmente e per parecchio tempo funzionale e semplice, ma sta subendo radicali evoluzioni solo negli ultimi tempi. È stato osservato che nell'immediato dopoguerra e per tutti gli anni Cinquanta la funzione del personale era sostanzialmente: “Una funzione amministrativo-disciplinare totalmente subalterna, in una logica di impresa che traeva profitto dalla non criticità del fattore umano, preoccupata di assicurare l'afflusso di una forza di lavoro sicura e tranquilla sotto il profilo ideologico e politico, avvantaggiata dall'eccedenza dell’offerta sulla domanda del lavoro” (Unnia, 1958; Manoukian, 2008). La funzione del personale si connotava al massimo come un servizio all'interno della funzione amministrativa, con compiti di amministrazione, di interpretazione e tutela della normativa. La responsabilità della gestione del personale era saldamente nelle mani della linea gerarchica, soprattutto dei capi di primo livello, mentre le attività che esulavano dalla gestione ordinaria erano prerogative dell'alta direzione: il management si trovava a dover risolvere questioni prevalentemente tecniche, di ottimizzazione e di saturazione delle capacità produttive (Manoukian, 2008). In quegli anni il sindacato, per debolezza organizzativa e per la presenza di vaste sacche di disoccupazione, influiva con la contrattazione solo sulla sfera del costo del lavoro, senza scalfire la discrezionalità dell'azione manageriale.
Anteprima della tesi: Criteri di scelta nel processo di selezione del personale: un'analisi empirica, Pagina 10

Preview dalla tesi:

Criteri di scelta nel processo di selezione del personale: un'analisi empirica

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Federica Moretti
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Silvia Gilardi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 244

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

attività della selezione del personale
categorizzazioni
criteri di scelta
decision making
donna al lavoro
effetto alone
errori nella scelta
età e istruzione
fit person-organization
genere e stato civile
il modello dei big five
indici e segnali
laurea triennale e quinquennale
neo-laureato
prima impressione
processo decisionale
processo di selezione
selezionatori
selezione del personale
società di ricerca e selezione
spencer e spencer: competenze
stereotipi e pregiudizi
storia della selezione del personale
strumeni della selezione del personale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi