Il marmo: dal distretto lapideo di Carrara al recupero della competitività nel mercato internazionale. Il caso empirico: Campolonghi Italia S.p.a.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Inga Serena Faita Introduzione Il marmo: dal distretto lapideo di Carrara al recupero della competitivit nel mercato internazionale. Il caso empirico: Campolonghi Italia S.p.a. 4 Introduzione I prodotti italiani, tipicamente rinomati in tutto il mondo per qualit , bellezza, affidabilit ed eleganza, sono spesso associati ad uno status economico superiore, fatto di lusso, stile, sfarzo, raffinatezza, ricchezza e gusto. Ciascuno di questi aggettivi, validi per diverse categorie merceologiche prodotte ed esportate dall Italia, si modellano perfettamente su un particolare prodotto storicamente italiano: il marmo di Carrara. Il bianco proveniente dalle montagne Apuane, sin dall epoca antica, ha attirato l attenzione di molti, per la sua purezza e per la sua duttilit ne lla lavorazione, contribuendo a fare di Carrara la capitale mondiale del lapideo; oggi, tuttavia questo titolo non Ł piø valido a causa di una forte perdita di immagine e notoriet della citt e della pietra stessa. Capire il perchØ del tramonto della cittadina e del suo materiale rappresenta il filo conduttore di tutta l analisi condotta in questa tesi; per questo, partendo da un semplice inquadramento storico geografico del marmo di Carrara, ho svilu ppato, capitolo per capitolo, quelle tematiche che, a mio avviso, si presentano come fondamentali per capire il complesso mondo del settore lapideo. In particolare, in questo percorso, ho focalizzato l attenzione sui mercati di riferimento del prodotto marmo, a livello nazionale ed internazionale, sul distretto lapideo industriale, tanto importante quanto immobile di fronte alle sfide globali, sul rapporto del comparto con l ambiente, che impone una maggiore attenzione viste le pressioni degli attori sociali. L immobilismo del settore e del distretto apuano, la perdita di competitivit a livello sia nazionale che internazionale, il progressivo formarsi di una coscienza ambientale, sembrano tutti elementi che ad una prima analisi, giocano a sfavore del comparto, tuttavia, studiando attentamente il valore di ogni singolo fattore e focalizzando l interesse sulle possibili modalit di ripresa del settore, ho individuato negli strumenti di marketing un opportunit per Carrara di tornare ad essere il punto di riferimento per il lapideo a livello globale. L approfondimento del marketing mix, l analisi dell a S.W.O.T. a livello settoriale, distrettuale ed aziendale, lo studio delle principali strategie d azione, come differenziazione, segmentazione del mercato e posizionamento del prodotto, rappresentano tutti elementi in

Anteprima della Tesi di Inga Faita

Anteprima della tesi: Il marmo: dal distretto lapideo di Carrara al recupero della competitività nel mercato internazionale. Il caso empirico: Campolonghi Italia S.p.a., Pagina 1

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Inga Faita Contatta »

Composta da 179 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2576 click dal 16/10/2008.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.