Skip to content

Le jardin des plantes di Claude Simon: proposta di traduzione di alcuni passi dell'opera

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
regretter chaque plaisir qu’il goûtait près d’elle, chaque caresse inventée et dont il avait eu l’imprudence de lui signaler la douceur, chaque grâce qu’il lui découvrait, car il savait qu’un instant après, elles allaient enrichir d’instruments nouveaux son supplice. » (Du côté de chez Swann, Paris, Gallimard, 1982, p. 276) « Sodome et Gonorrhée page combien tous laids souvenir voluptueu kil emporté de chézelle lui permetté de sefer unidé dé zatitudezardante zoupâmé kel pouvé tavoir avek d’otr desortekil enarivé taregrété chak plésir kil gougoutait oh près d’aile chak cacaresse invanté é dontil orétu limprudance de lui sinialé ladousseur chak grasse kil lui découvriré kar ilsavé kun instantapré ailezalé tenrichir dinstrument nouvo sonsu plisse » (La Bataille de Pharsale, Paris, Les Editions de Minuit, 1969, pp. 178-179) Mentre in Le jardin des plantes i riflessi del sole sulle piume dei gabbiani di Balbec si comportano come un orologio interiore che scandisce il racconto simoniano. Un altro innovatore è Joyce, che utilizzando nell’Ulysses (1922) la tecnica del monologo interiore, basata sulla teoria del “flusso di coscienza” del filosofo William James, riesce a coinvolgere il lettore nella narrazione come se “leggesse” nei pensieri dei personaggi, fermo restando quell’esigenza di verosimiglianza che ne contraddistingue tutta l’opera. William James, infatti, riteneva che il pensiero fosse continuo e che le interruzioni percepite dall’essere umano fossero il frutto di un’elaborazione atta alla comunicazione. Come la vita di un uccello con i suoi voli e i suoi riposi: “ I punti di riposo sono ordinariamente occupati da immagini sensoriali, che hanno la particolarità di restare vive per essere contemplate dalla mente durante un tempo indefinito, senza mutarsi; i punti che corrispondono ai voli, invece, sono occupati da pensieri di relazioni, statiche o dinamiche, che si formano per la maggior parte fra i fatti considerati nei periodi di relativo riposo.” 3 Per quanto riguarda la musica, determinante è la svolta di Debussy che si allontana dalla cosiddetta “melodia infinita” di Wagner, in cui le immagini musicali si susseguivano logicamente, e opta per un discorso musicale caratterizzato da immagini istantanee che assumono una loro importanza in quanto singole entità in cui l’esistenza o meno di un prima e di un dopo passa in secondo piano. Il suo Pelléas et Mélisande racchiude tutte queste caratteristiche e lo si trova appunto citato nel libro di Simon attraverso una citazione di Proust, che tra l’altro amava molto la musica di Debussy. Nel campo dell’arte la rivoluzione è, invece, rappresentata dagli impressionisti che, nella seconda metà dell’Ottocento, creano una pittura in cui la percezione dei colori, del soggetto del quadro, muta con il mutare della luce; il quadro, quindi, finisce per diventare il frutto 3 James William, Principi di psicologia, traduzione italiana con aggiunte e note del prof. dott. G.C 3 Ferrari, diretta e riveduta dal prof. A. Tamburini, Milano, Società editrice libraria, 1909, pp. 192-193.
Anteprima della tesi: Le jardin des plantes di Claude Simon: proposta di traduzione di alcuni passi dell'opera, Pagina 3

Preview dalla tesi:

Le jardin des plantes di Claude Simon: proposta di traduzione di alcuni passi dell'opera

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Annamaria Martinolli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Scuola sup. di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori
  Corso: Scienze della mediazione linguistica
  Relatore: Manuela Raccanello
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 61

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

causalità interna
cinema
claude simon
digressione temporale
esprit d'exactitude
flusso di coscienza
impressionismo
james joyce
jardin des plantes
la recherche
la route des flandres
letteratura francese moderna e contemporanea
maginot
marcel proust
memoria
nouveau-roman
problemi di traduzione
seconda guerra mondiale
sensazioni
simultaneità
simultanéité
traduzione francese-italiano
traduzione letteraria
william james

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi