Marketing, contraffazione e pirateria: stato dell'arte e problemi aperti

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 Esiste comunque una normative giuridica che regola l’industria del falso, ed è riscontrabile sia a livello internazionale che comunitaria che nazionale. Il secondo capitolo affronterà infatti questo tema, e proporrà un’analisi della normativa vigente: - a livello internazionale l’industria del falso è affrontata dagli Accordi TRIPs che riguardano gli aspetti dei diritti di proprietà intellettuale attinenti al commercio. Il loro principale obiettivo viene individuato nella “promozione dell'innovazione tecnologica nonché del trasferimento e della diffusione di tecnologia, a reciproco vantaggio dei produttori e degli utilizzatori di conoscenze tecnologiche in modo da favorire il benessere sociale ed economico, nonché l'equilibrio tra diritti e obblighi” 3 ; - a livello comunitario la contraffazione e la pirateria sono regolate dalla Direttiva 2004 n 48 CE (riguarda i diritti d’autore e di protezione della proprietà intellettuale) e dal Regolamento 2003 n 1383 CE (regola l’intervento dell'autorità doganale nei confronti di merci sospettate di violare taluni diritti di proprietà intellettuale e le misure da adottare nei confronti di tali merci). - a livello nazionale opera il Codice della Proprietà Industriale approvato con il Decreto Legislativo n.30 del 2005. Tale Decreto è stato modificato e ampliato con il Decreto Legislativo n.140 del 2006 che ha portato all’attuazione della Direttiva Comunitaria 48/2004/CE anche detta Direttiva Enforcement (che incide sia sulla legge del diritto d’autore, che sul Codice della proprietà industriale (CPI)). Infine il territorio nazionale è regolato dalla Legge 24/12/2003 n°350 anche detta Finanziaria 2004 (adotta misure per la valorizzazione dei prodotti tipici e di qualità, l’inasprimento delle pene per chi commercializza prodotti recanti false indicazioni di provenienza, il finanziamento di campagne promozionali per il made in Italy); e dalla Legge n.80 del 2005 che ha portato all’istituzione dell’Alto Commissario per la lotta alla contraffazione. 3 Articolo 7 sezione I, Accordi TRIPs

Anteprima della Tesi di Roberta Gala

Anteprima della tesi: Marketing, contraffazione e pirateria: stato dell'arte e problemi aperti, Pagina 7

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Economiche e Aziendali

Autore: Roberta Gala Contatta »

Composta da 167 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2800 click dal 29/10/2008.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.