Disorganizzazione dell'attaccamento ed esiti psicopatologici lungo il ciclo di vita

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 4.Comportamento genitoriale ed attaccamento disorganizzato: madri spaventate/madri spaventanti 7 Durante il primo anno di vita, il bambino mette in atto una serie di comportamenti, biologicamente determinati (come piangere, orientarsi, cercare la prossimità fisica), volti a cercare l’aiuto dell’adulto in situazioni di stress, dolore, fatica o comunque disagio: questo emergente comportamento di regolazione nei confronti del caregiver è l’attaccamento. Come si è visto nei paragrafi precedenti però, sebbene l’emergere dell’attaccamento sia innato, già ad un anno di età si riscontrano notevoli differenze interindividuali nell’organizzazione della sua messa in atto, fino al caso estremo di un pattern di completa disorganizzazione. Il fattore cruciale per lo sviluppo di un pattern di attaccamento sicuro, piuttosto che insicuro evitante o resistente/ambivalente, sembra essere la risposta che il genitore offre al comportamento di attaccamento del figlio; quindi anche la disorganizzazione deriva dal tipo di relazione instaurata con la figura di accudimento, o almeno così è lecito pensare. Tutti i bambini, nel corso della Strange Situation, mettono in atto comportamenti che segnalano il loro alto livello di stress durante l’assenza della madre, ma i piccoli classificati come “D” rivelano un forte stato di disagio anche in sua presenza: quali atteggiamenti materni possono dare una spiegazione a tutto questo? Main e Hesse (1990) hanno ipotizzato che il bambino disorganizzato sperimenti, nei primi anni di vita, la propria figura di attaccamento come fonte di paura, in diverse situazioni. Gli autori hanno osservato che alcuni genitori assumono comportamenti direttamente spaventanti, come muoversi di soppiatto dietro al bambino senza farsi vedere e poi portare le mani alla sua gola, avvicinarsi moltissimo al viso del piccolo mostrando i denti, fargli il solletico finché non scoppia in lacrime, apparire improvvisamente davanti al viso del figlio, usare modelli vocali inusuali, assumere movimenti e posture che assomigliano a sequenze 7 Trad. dall’inglese frightened/frightening (Main & Hesse, 1990)

Anteprima della Tesi di Alessia Grisi

Anteprima della tesi: Disorganizzazione dell'attaccamento ed esiti psicopatologici lungo il ciclo di vita, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alessia Grisi Contatta »

Composta da 130 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 19755 click dal 30/10/2008.

 

Consultata integralmente 35 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.