Lo sviluppo del bambino che vive con la madre detenuta

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 Introduzione Come nel film “Ieri, oggi e domani”, dove la prorompente Sofia Loren, contrabbandiera di sigarette a Napoli, generava figli a ripetizione per evitare il carcere, oggi parallelamente succede ciò nella realtà. Peccato non sia un film. Fino a prima dell’indulto, nelle carceri italiane c’erano tra i 50 e i 100 bambini di età zero-tre anni, che vive con persone in divisa blu, che vive in un ambiente con le sbarre alle finestre. Pensiamo a un bambino che esce all’aperto per fare “l’ora d’aria”. Le ricerche psicologiche ci dicono che tra 0 e 3 anni si vivono i mille giorni più preziosi della vita, durante i quali si pongono le basi per la formazione della futura personalità. I bambini in carcere soggiacciono alle stesse regole degli adulti: poche ore all’aria aperta e poi chiusura nelle celle dalle otto della sera, fino alla mattina dopo. In questa situazione l’immaginazione fatica a nascere e il mondo sembra una scatola a sbarre, piena di regole e di divieti, dove è meglio piangere piano, correre piano, strillare piano. I bambini crescono in luoghi dove le porte restano chiuse, le finestre hanno le sbarre, gli adulti portano la pistola e la divisa. Anna, una madre detenuta del carcere di Rebibbia, racconta: “Quando la sera chiudono le celle Ivan inizia a dare calci alla porta e corre sempre dietro agli educatori perché ha capito che loro possono uscire; e cento volte al giorno mi prende la mano e mi dice mamma aria. Vuol dire andiamo fuori, vuol dire che non ce la fa più a correre tra la cella e i corridoi, ogni volta che ci sente litigare si nasconde e non parla più, la notte si sveglia e grida, ogni rumore lo fa tremare”. E ancora, in una lettera dal

Anteprima della Tesi di Assunta Tassone

Anteprima della tesi: Lo sviluppo del bambino che vive con la madre detenuta, Pagina 1

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Assunta Tassone Contatta »

Composta da 105 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6384 click dal 04/11/2008.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.