Skip to content

Il tema dell'amore nella filosofia di Tommaso d'Aquino

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Aristotele “intelligibile ai Latini”9. Alberto quindi è schierato nettamente dalla parte di coloro che favoriscono l’introduzione dei testi aristotelici nei programmi universitari, contro coloro che invece vedono tutto ciò come un pericolo per la salvaguardia della dottrina cattolica. Sia Alberto che Tommaso, sebbene in modo ben diverso, si sforzano di accordare la filosofia di Aristotele con il messaggio biblico, operazione tutt’altro che facile per una serie di motivi, alcuni dei quali saranno accennati in seguito. Tommaso dunque eredita dal maestro il suo patrimonio di conoscenze e l’interesse verso le novità; come osserva Gilson però «paragonata all’opera di san Tommaso che essa ha reso possibile, quella di Alberto Magno è inferiore dal duplice punto di vista della critica delle dottrine e della loro sistemazione»10. Il suo allievo infatti rispetto al maestro opererà un restringimento nel ventaglio degli interessi, per mirare direttamente alla formazione di un sistema compiuto, che sia sì in grado di abbracciare la totalità della realtà, ma che sia costituito innanzitutto da una base metafisica ben solida e originale, originalità che manca in Alberto rispetto alla riflessione che svilupperà il suo discepolo. La permanenza di Tommaso a Colonia termina nel momento in cui egli viene nominato baccelliere presso l’Università di Parigi. È la terza tappa dopo Napoli e Colonia, tappa ancora più importante delle altre due, perché è qui che Tommaso esercita il suo magistero in due cicli triennali, il primo dal 1256 al 1259, il secondo dal 1269 al 1272. Si è soliti chiamare questi due periodi “primo” e “secondo magistero parigino”. Contemporaneamente l’altra cattedra di teologia presso la stessa Università è occupata dal francescano Bonaventura da Bagnoregio, secondo l’usanza di affidare due magisteri a due rappresentanti dei rispettivi ordini, oltre ai membri del clero secolare. Gli anni che intercorrono fra il primo ed il secondo magistero vedono Tommaso di ritorno in Italia, al seguito della corte papale che si sposta da Anagni a Orvieto, a Viterbo a Roma. Non è un fatto da poco che Tommaso venga chiamato per la seconda volta ad insegnare nella stessa Università, dal momento che generalmente la carica vede il susseguirsi di figure sempre nuove. 9 ALBERTUS MAGNUS, Physica, I, 1, a cura di P. Hossfeld, Monasterii Westfalorum 1987 – 1993, I, pp.1 – 3, traduzione di L. Bianchi, in M. BETTETINI, L. BIANCHI, C. MARMO, P. PORRO (cur.), Filosofia medievale, Milano 2004, p.236. 10 GILSON, La filosofia nel Medioevo, p. 600.
Anteprima della tesi: Il tema dell'amore nella filosofia di Tommaso d'Aquino, Pagina 6

Indice dalla tesi:

Il tema dell'amore nella filosofia di Tommaso d'Aquino

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Autore: Marco Cirillo
Tipo: Laurea liv.I
Anno: 2007-08
Università: Università degli Studi di Napoli "L'Orientale"
Facoltà: Lettere e Filosofia
Corso: Filosofia
Relatore: AntonellaSannino
Lingua: Italiano
Num. pagine: 60

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

agape
amore
aristotele
caritas
curcio
eros
etica
filosofia
foresi
gilson
medioevo
metafisica
morale
nygren
ontologia
platone
rousselot
scolastica
somma teologica
teologia
tomismo
tommaso
tommaso d'aquino
vanni rovighi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi