La breakdance, un linguaggio del corpo nell'hip hop

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 l’hip hop possiede un linguaggio, uno stile di vita, un modo di pensare, dei segni di riconoscimento, un sentimento di appartenenza rivendicata o attribuita, una storia, una memoria, una prospettiva e un’economia.6 L’affermazione di Bazin fa comprendere che tale fenomeno non si riduce solo alle sue attività artistiche, ma implica una vera e propria subcultura 7 e il possedere una specifica mentalità.8 Questa subcultura, con la sua propria mentalità, si incarna e si esprime mediante le sue componenti comunicative ed artistiche; una di queste espressioni è appunto, la breakdance; ossia una competitive, acrobatic and pantomimic dance with outrageous physical contortions, spins and backflips which are wedded to a fluid syncopated circling body rock.9 La breakdance, e le altre espressioni artistiche facenti parte del contesto hip hop, all’interno della cultura dominante, sono definibili come sottoculture di resistenza, subculture, controculture. U.Net10 spiega chiaramente la natura subculturale e controculturale dell’ hip hop: “I pionieri della cultura hip hop descrivono il periodo come entusiasmante, parlando di una reale controcultura, nata come reazione alla politica reazionaria del periodo che portava musica, divertimento e contestazione al di fuori delle discoteche”.11 Questo fenomeno è stato già studiato da diversi autori e da diverse prospettive d’approccio. L’hip hop ovviamente non è l’unico movimento controculturale che nasce all’interno di una cultura egemone, difatti esistono già una moltitudine di studi su subculture, controculture e movimenti giovanili di contestazione in genere. Un’area di ricerca che si interessa di questi fenomeni è quella nata inizialmente con il nome British 6 Huges BAZIN, La cultura hip hop, Nardo, Besa, 1999, 27. 7 Subcultura, controcultura e cultura egemone: vedi il glossario. Inoltre, l’hip hop viene considerato un movimento culturale e una sottocultura giovanile proprio da autori come Bazin. Quindi al fine di evitare ripetizioni del termine hip hop all’interno della ricerca, si utilizzerà anche il termine movimento come sinonimo. 8 Questa mentalità e una serie di regole e atteggiamenti verranno spiegati nel primo capitolo. 9 Tricia ROSE, Black noise. Rap music and black culture in contemporary America. Hanover, University Press of New England, 1994, 47. 10 Questo è il nickname con il quale si fa chiamare questo autore. Ha pubblicato 2 testi sull’ hip hop entrambi sotto questo alias. Non utilizza il suo nome anagrafico per pubblicare le sue opere. 11 U.NET, Bigger than hip hop. Storie della nuova resistenza afroamericana, Milano, Agenzia X, 2008, 36.

Anteprima della Tesi di Luca Migliorese

Anteprima della tesi: La breakdance, un linguaggio del corpo nell'hip hop, Pagina 2

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Luca Migliorese Contatta »

Composta da 84 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4555 click dal 12/03/2010.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.