La contraffazione per equivalenti del brevetto per invenzione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

contraffatto. Invece la central definition attribuisce alla rivendicazione il compito di indicare il contenuto essenziale dell’invenzione da proteggere. Una analogia esprime la differenza dicendo che il primo sistema può essere paragonato ad una recinzione, che conferisce l’esclusiva a tutto ciò che sta all’interno; il secondo a un faro, che monopolizza tutto il territorio ove arriva la luce. Nel sistema della peripheral definition non vi dovrebbe essere un largo impiego della teoria degli equivalenti, visto che il brevettante si troverà a formulare le rivendicazioni in modo molto preciso, cercando di coprire ogni variante che possa essere immaginata. Con qualche approssimazione, si può dire che il sistema della central definition è stato tipico nella prassi giurisprudenziale tedesca, e quella della peripheral di quella inglese. Ovviamente queste differenze non sono molto rilevati oggi visto che sia in Inghilterra che in Germania si cerca di seguire la regola fissata dall’art. 69 della Convenzione Brevetto Europeo. Il concetto di equivalenza nasce prima della regola che assegna alle rivendicazioni il ruolo di determinare l’ambito dell’esclusiva. Si è sempre ritenuto che fosse iniquo confinare la protezione dell’invenzione entro le esatte parole usate dall’inventore. Finché non è stato attribuito il ruolo determinante alle rivendicazioni nella 8

Anteprima della Tesi di Sofia Parodi

Anteprima della tesi: La contraffazione per equivalenti del brevetto per invenzione, Pagina 5

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Sofia Parodi Contatta »

Composta da 101 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1562 click dal 17/03/2010.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.