Il diritto di circolazione e soggiorno dei cittadini dell'Unione Europea

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

esclusivamente dagli Stati membri, e per la creazione di segni esterni della solidarietà europea6. A queste iniziative dei governi degli Stati membri fecero seguito quelle della Commissione e del Parlamento Europeo. Quest'ultimo il 12 dicembre 1977 approvava una risoluzione con la quale si invitava la Commissione ad elaborare proposte in materia di diritti speciali e si elencavano quelli da riconoscere in via prioritaria7. In questo quadro l’espressione “cittadinanza europea” rappresentava poco più di un modo sintetico, ma senz’altro suggestivo, di indicare un processo di graduale arricchimento della posizione giuridica soggettiva dell’individuo nell’ordinamento comunitario8. Gli anni settanta rappresentano, in realtà, una fase di elaborazione teorica e politica verso una maggiore integrazione europea a cui però non corrispondono sempre risultati concreti. E’ all’inizio degli anni ottanta che si estende il dibattito sul proseguimento del processo di integrazione e la cittadinanza europea supera i contorni vaghi di una idea solo abbozzata e prende corpo in maniera più precisa: numerose sono le iniziative e le proposte, tra le quali va segnalato il “Progetto di trattato che istituisce l’Unione europea” (il cd. «progetto Spinelli»), promosso dal padre spirituale del movimento federalista, Altiero Spinelli, e adottato dal Parlamento europeo il 14 febbraio 1984. 6 M. CONDINANZI, A. LANG., B. NASCIMBENE, Cittadinanza dell’Unione e libera circolazione delle persone, op. cit. , p. 2. 7 V. LIPPOLIS, La cittadinanza europea, op. cit. , p. 15. 8 R. ADAM, Prime riflessioni sulla cittadinanza dell’Unione, in Riv. Dir. intern., 1992, p. 623. 11

Anteprima della Tesi di Eleonora Tripi

Anteprima della tesi: Il diritto di circolazione e soggiorno dei cittadini dell'Unione Europea, Pagina 7

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Eleonora Tripi Contatta »

Composta da 109 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4184 click dal 23/03/2010.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.