Comunicare l'NBA: i media e il basket a stelle e strisce in America e oltreoceano

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 contributo fondamentale alle mie ricerche è stato offerto dai database della San Jose State, tramite i quali ho avuto l’accesso ad innumerevoli pubblicazioni universitarie e ad articoli dei più svariati quotidiani americani. Nei primi due capitoli la mia analisi si concentra esclusivamente sugli Stati Uniti. Il primo capitolo illustra lo stato attuale del giornalismo americano, modificatosi radicalmente negli ultimi 30 anni a causa soprattutto dello sviluppo delle nuove tecnologie nella società di massa. Questa trasformazione ha influito molto anche sul giornalismo sportivo d’oltreoceano, di cui mi ha sempre incuriosito la presenza, sia sulle pagine dei giornali sia in televisione, di elementi estranei allo sport in senso stretto e più legati, per esempio, al mondo del business o della cultura popolare. Il momento che ha segnato maggiormente la “rivoluzione” dell’informazione sportiva negli Stati Uniti è stato la nascita del network televisivo ESPN e del suo notiziario SportsCenter, ormai diventati parte integrante della cultura americana non solo a livello sportivo. Nel secondo capitolo, partendo dall’impatto abbastanza assurdo che, da europea, ho avvertito assistendo dal vivo per la prima volta ad una partita NBA, ho analizzato il mondo del basket professionistico americano in relazione alla cultura ed alla società di quel paese. L’NBA, infatti, si è trasformata in un vero e proprio brand circondato da innumerevoli operazioni di marketing e di intrattenimento strettamente connesse con gli sponsor e con gli stessi media. Operazioni che hanno influenzato la cultura stessa degli americani e il loro modo di concepire lo sport e i valori che esso trasmette, molto diversi da quelli che abbiamo noi europei. Nel terzo e nel quarto capitolo, invece, ho rapportato la mia analisi sul giornalismo e sulla cultura sportiva americana con un fenomeno abbastanza recente e riassumibile nell’affermazione «L’Oceano si sta stringendo» fatta da “The Voice”, Flavio Tranquillo che, insieme all’inseparabile partner di telecronache, “l’avvocato” Federico Buffa, ha dato un contributo fondamentale alla popolarità del basket americano nel nostro paese. Con quell’affermazione Tranquillo ha voluto evidenziare il crescente numero e peso dei giocatori internazionali nell’NBA negli ultimi 15 anni, fenomeno connesso con l’esplosione del brand NBA, dei suoi sponsor e delle sue icone a livello internazionale.

Anteprima della Tesi di Silvia Santinello

Anteprima della tesi: Comunicare l'NBA: i media e il basket a stelle e strisce in America e oltreoceano, Pagina 2

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Silvia Santinello Contatta »

Composta da 102 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5733 click dal 15/04/2010.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.