La donna in India secondo il Kamasutra di Vatsyayana

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5all’indipendenza.” 3 . Dalla lettura del Kāmasūtra e dal confronto con altri testi, si è voluto focalizzare il rapporto tra uomini e donne, non solo nelle pratiche amorose, ma anche nella vita quotidiana, nel lavoro e a tavola (il cibo in India è molto importante e denota molte caratteristiche di una persona, una persona può mangiare cibo dalle mani di un altra solo se quest’ultima è della sua stessa casta o di caste superiori, altrimenti si contaminerebbe di impurità e ci vorrebbero molte cerimonie sacre per riparare al danno. Inoltre a tavola, all’interno della famiglia c’è una scala ben precisa per servire il pasto: prima rigorosamente l’uomo di casa, poi i figli maschi e se rimane qualcosa le figlie e infine le mogli.). Gli studi svolti si basano su una ricerca bibliografica che per quanto utile e interessante, rimane insufficente senza una verifica approfondita nell’ambiente di cui si è parlato, cioè nella vita indiana, pertanto è possibile incontrare eventuali lacune che solo un’accurata ricerca sul campo potrebbe colmare. In questo studio sono state confrontate diverse edizioni e traduzioni (alcune dal testo originale, altre dall’inglese, altre ancora dal francese) del Kāmasūtra tenendo sempre presente che nel testo in italiano si è perso molto del reale significato delle parole che solo in India (e forse solo nel III sec. d. C.) potrebbero essere intese con l’accezione voluta dall’autore. 3 MANU in GIOVANNI AZZARONI, Teatro in Asia Nepāl-Bhutan- India-Śrī Laṅka volume IV, CLUEB, Bologna 2006, pag.160.

Anteprima della Tesi di Giovanna Filippozzi

Anteprima della tesi: La donna in India secondo il Kamasutra di Vatsyayana, Pagina 2

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giovanna Filippozzi Contatta »

Composta da 49 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1138 click dal 19/05/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.