Il Giano Bifronte della tecnologia: produzione, economia e dignità dell'uomo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 Dobbiamo riconoscere l’ignoranza legata al nostro sapere predittivo. Dobbiamo fare attenzione a quelle aspettative miracolose che ci inducono a credere che nuove fonti energetiche verranno scoperte o che riserve ignote di fonti già note verranno trovate, che le scoperte del progresso porteranno a condizioni di vita sempre più positive. Bisogna percorrere il cammino di fede guidato dalla scienza con molta cautela, perché la scienza non è onnipotente come si era indotti a credere. Se la vita significa principalmente adattamento, l’uomo riuscirà veramente ad adattarsi a tutti quei cambiamenti che le innovazioni tecnologiche porteranno? Il principio etico fondamentale è che non si deve mai fare dell’esistenza o dell’essenza dell’uomo globalmente inteso una posta in gioco nelle scommesse dell’agire. Il sonno della ragione di Goya ad apertura del seguente lavoro vuole essere emblema del fatto che il perseguimento di fini meramente economici ha fatto sì che venissero utilizzati tutti i mezzi offerti dalla tecnologia in nome di un progresso che ha messo da parte il diritto a vivere in un mondo sano e “vivibile” cui tutti hanno diritto. Nel seguente lavoro verranno affrontati i temi legati all’industrializzazione e alle sue ripercussioni sulla salute dell’uomo e sull’ ambientale. Si parlerà di come la creazione di poli industriali abbia dato una

Anteprima della Tesi di Ornella Lodin

Anteprima della tesi: Il Giano Bifronte della tecnologia: produzione, economia e dignità dell'uomo, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Ornella Lodin Contatta »

Composta da 436 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 839 click dal 19/03/2010.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.