La relazione con l' ''altro'' nella società postmoderna. Per un'analisi della figura dello straniero.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 Per questo forse lo straniero attira, desta curiosità e la voglia di sapere, ma insieme respinge, perché la difesa dell’identità di gruppo lo fa apparire minaccioso e inferiore”6. “Privilegiando l’ambivalenza della figura dello straniero è più facile tener conto delle esigenze opposte che devono essere considerate ogni volta che si analizzano le condizioni di convivenza fra gruppi culturali diversi”7. L’ambivalenza culturale affermata dai primi sociologi e in seguito dagli antropologi contemporanei è quel processo che caratterizza l’esistere contemporaneo dell’ammirazione e rifiuto delle diversità culturali. Le analisi unilaterali, relativistiche e basate su emozioni collettive-identitarie rischiano di fermarsi alla prima faccia della moneta; la sola dimensione logica-razionale conduce verso una interpretazione del multiculturalismo volta ad ignorare le disuguaglianze. L’analisi che questo lavoro si propone trova la sua ragion d’essere nella “consapevolezza di trovare uno spazio in cui esistere, in cui rinascere come soggettivazione di un ambiente che sta anche nella nostra testa, nel modo di rappresentarcelo e di inventarcelo”8. 6 S.Tabboni , Lo straniero, p. 136 7 S.Tabboni , Lo straniero, p. 4 8 F. Di Maria, G. Lavanco, C. Novara, Barbaro e/ o straniero: una lettura psicosociodinamica delle comunità, Franco Angeli, Milano, 1999, p. 26.

Anteprima della Tesi di Andrea Folador

Anteprima della tesi: La relazione con l' ''altro'' nella società postmoderna. Per un'analisi della figura dello straniero., Pagina 4

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Andrea Folador Contatta »

Composta da 56 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3596 click dal 19/03/2010.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.