La capitalizzazione dei costi secondo i principi contabili nazionali e internazionali. Il caso: OLT Offshore LNG Toscana S.p.A.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 Il riferimento dinamico all’aspetto finanziario rappresenta quindi un ulteriore elemento di diversità fra l’impostazione italiana e quella internazionale: infatti, nel secondo caso, si evidenzia che la struttura informativa su cui poggia il bilancio è composta da tre pilastri contabili, rappresentati dallo stato patrimoniale, dal conto economico e dal rendiconto finanziario. Quest’ultimo attualmente non è disciplinato in modo esplicito dalla normativa italiana: tale aspetto costituisce una lacuna rilevante rispetto all’impostazione contabile internazionale, la quale invece affida al rendiconto finanziario finalità informative autonome e di supporto rispetto agli altri documenti che compongono il bilancio. Analizziamo ora un’altra fondamentale differenza tra il sistema contabile nazionale e quello internazionale. Effettuando un’analisi degli articoli del Codice Civile e dell’OIC 11, si evince che secondo la normativa italiana il principio di prudenza prevale sul principio di competenza: non bisogna, infatti, iscrivere gli utili se questi non sono ancora realizzati, anche se fossero di competenza dell’esercizio in chiusura. Tale principio viene ribaltato dagli IAS/IFRS che, nel Framework3, prevedono due concetti base:  il criterio della competenza (che in questo caso prevale su quello di prudenza);  il criterio dell’impresa in funzionamento, il quale prevede che le valutazioni siano fatte considerando la continuità della vita d’impresa (principio, questo, comune anche agli OIC). Elemento che accomuna entrambi i sistemi contabili è invece il “principio di prevalenza della sostanza sulla forma”: ovvero, come cita l’art. 2426 del Codice Civile, considerare la funzione economica dell’elemento dell’attivo o del passivo considerato. La volontà del legislatore è stata quella di prevedere che la rappresentazione in bilancio degli accadimenti economici, venisse effettuata secondo la realtà economica sottostante gli aspetti formali. 3 Il Framework è stato approvato e pubblicato nel luglio del 1989 allo scopo di sostenere il perseguimento dell’obiettivo della standardizzazione contabile internazionale

Anteprima della Tesi di Michela Esposito

Anteprima della tesi: La capitalizzazione dei costi secondo i principi contabili nazionali e internazionali. Il caso: OLT Offshore LNG Toscana S.p.A., Pagina 8

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Michela Esposito Contatta »

Composta da 92 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2478 click dal 26/03/2010.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.