Skip to content

Mito e Tragedia nella coreografia di Martha Graham e Virgilio Sieni

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
XIII gonfio di lividi e pallido di dolore si scopre vigile, vitale, necessario: è nel metabolismo che avviene in rito. E‟ nell‟idiota dell‟astratto che risiede il ritratto di una voce”35. E ancora: “L‟eroe non ha gerarchie; come il danzatore deve essere radicale, severo, clandestino, potente, altero, rigoroso ed intimo”36. Questa è la prima ragione che mi porta ad affermare che qualsiasi apporto giunga alla danza da discipline come la letteratura, la pittura, il cinema, il fumetto e così via, serve essenzialmente come materiale di ricerca e di esplorazione del corpo umano e della danza. “The dance is action”37, affermava Martha Graham. “is not a literary art and is not given to words … it is something you do. There is danger in rationalizing about it too much.”38 E‟ a partire da questi presupposti, ovvero dalla concretezza della pratica artistica della danza, che si è inteso intraprendere questo lavoro, restando strettamente ancorati al percorso creativo di Martha Graham e Virgilio Sieni. In primo luogo la scelta di questi due coreografi è motivata dal fatto che ambedue si sono misurati con la tragedia greca, che fa del mito il suo materiale narrativo, creando all‟interno del loro cammino artistico, quello che la critica ha definito “ciclo greco” o “ciclo sul mito”39. Ambedue hanno ricercato nel mito e nella danza il valore rituale, simbolico e sacro non solo del teatro ma anche del corpo umano. Perché scegliere proprio Martha Graham e Virgilio Sieni e non ad esempio Jean Erdman40 o la Compagnia Abbondanza Bertoni41 che in Italia ha dedicato un 35 Virgilio Sieni, Il Fiato della Follia, in Drammaturgia della danza, (a cura di) Alessandro Pontremoli, Euresis, Milano, 1997, p. 140. 36 Ivi, p. 141. 37 Martha Graham, Affirmations, in Merle Armitage, Martha Graham. The early years, Da Capo Press, New York, 1978, p. 103. 38 Ibidem. 39 La critica suddivide l‟opera di Martha Graham in: “ciclo americano” che coincide con l‟inizio della sua carriera nel 1926 e termina con American Document (1938), e fa risalire l‟inizio del “ciclo sul mito” al balletto Herodiade (1944), ispirato all‟opera omonima del poeta Stéphane Mallarmé. Anche l‟itinerario artistico di Sieni si articola per cicli. Il “ciclo sul mito” rappresenta il primo percorso compiuto dal coreografo con la compagnia che porta il suo nome, la Virgilio Sieni Danza, e viene seguito dal “ciclo sulla fiaba” e da quello attuale sull‟ “Umanità Ignobile”. 40 Jean Erdman, moglie del celebre studioso di mitologia comparata Joseph Campbell, amico intimo di Martha Graham, si formò alla scuola della pioniera della modern dance e danzò nella sua compagnia. Erdman lavorò a lungo sul materiale mitico e letterario, tentando di esprimere un tema personale da ricercarsi attraverso la danza. 41 Il progetto “Ho male all‟altro” di Michele Abbondanza e Antonella Bertoni, è una trilogia ispirata alla tragedia greca ed è composta dagli spettacoli Alcesti (2002), Medea (2004) e Polis (2005).
Anteprima della tesi: Mito e Tragedia nella coreografia di Martha Graham e Virgilio Sieni, Pagina 13

Preview dalla tesi:

Mito e Tragedia nella coreografia di Martha Graham e Virgilio Sieni

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Duranti
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Letteratura Scuola di Dottorato Logos e Rappresentazione, studi interdisciplinari di letteratura, estetica, arti e spettacolo. Sezione Comparatistica: teatro, cinema, letteratura, danza
Anno: 2008
Docente/Relatore: Vito Di Bernardi
Istituito da: Università degli Studi di Siena
Dipartimento: Musica e Spettacolo, Facoltà di Arezzo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 434

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

clytemnestra
compagnia virgilio sieni
contact improvisation
corpo
corporeità
danza
danza contemporanea
danza moderna
eschilo
il corpo del mito
il gesto
martha graham
mito
modern dance
night journey
orestea
parco butterfly
steve paxton
teatro danza
tragedia greca
trilogia del presente
virgilio sieni

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi