La gestione dei rifiuti sanitari

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Angela Antonucci La gestione dei rifiuti sanitari Pagina 10 2.1 RIFIUTI SANITARI NON PERICOLOSI Il DLgs 15 Luglio 2003 n.254 definisce come rifiuti sanitari non pericolosi tutti i rifiuti non compresi tra i rifiuti pericolosi indicati nel decreto legislativo 15 febbraio 1997, n. 22. Il riferimento al DLgs 22/97 è ovviamente superato dall‘abrogazione dello stesso decreto che è stato sostituito dal DLgs del 23 aprile 2006 n.152 per il quale sono indicati come pericolosi tutti i rifiuti non domestici inseriti con asterisco nell‘allegato D del decreto ( l‘allegato D contiene il Catalogo Europeo dei Rifiuti) in base agli allegati G,H,I della parte quarta del decreto n.152/2006. I rifiuti sanitari non pericolosi, potranno essere, in alcuni casi, assimilati ai rifiuti urbani, come nel caso dei rifiuti provenienti da esumazioni ed estumulazioni a o da altre attività cimiteriali e quindi smaltiti in osservanza dei Regolamenti Comunali che stabiliscono le modalità del servizio di raccolta e trasporto. I rifiuti non pericolosi non assimilabili ai rifiuti urbani vengono smaltiti in base alla particolare tipologia di rifiuto . In base all‘allegato 1 del DLgs 254/2003 si individuano come rifiuti non pericolosi i rifiuti mostrato in tabella 2.1: --------------------------------------------------------------------- 2-bis Rifiuti | | taglienti inutilizzati Aghi, siringhe, lame, | C.E.R. 180101 o 180201|rasoi | Non pericolosi ----------------------------------------------------------------------------------------------------- |Farmaci scaduti o di |Rifiuti sanitari che 5. Farmaci scaduti o |scarto, esclusi i |richiedono particolari inutilizzabili C.E.R. |medicinali citotossici|sistemi di gestione. 180109 o 180208 |e citostatici |Non Pericolosi --------------------------------------------------------------------- |Sostanze chimiche di | |scarto, dal settore | |sanitario e | |veterinario o da | |attivita' di ricerca | |collegate, non | |pericolose o non | |contenenti sostanze | |pericolose ai sensi | 6. Sostanze chimiche |dell'art. 1 della | di scarto C.E.R. |decisione Europea | 180107 o 180206 |2001/118/CE |Non Pericolosi Tab.2.1 DLgs 254/2003 Rifiuti non pericolosi

Anteprima della Tesi di Angela Antonucci

Anteprima della tesi: La gestione dei rifiuti sanitari, Pagina 9

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Angela Antonucci Contatta »

Composta da 101 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3867 click dal 24/03/2010.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.