Principi di progetto di sistemi embedded

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 1 I SISTEMI EMBEDDED 1.1 Storia Il primo sistema embedded moderno fu l'Apollo Guidance Computer, sviluppato da Charles Stark Draper presso l’Instrumentation Laboratory del MIT a Boston. Su ogni volo sulla luna ne venivano imbarcati due su cui venivano eseguiti i programmi per i sistemi di guida inerziale del modulo di comando e del modulo LEM. Al momento della concezione, l'Apollo Guidance Computer era considerato uno dei più rischiosi oggetti all'interno del progetto Apollo. L'utilizzo di nuovi circuiti integrati per ridurne le dimensioni e il peso, aumentò considerevolmente il fattore di rischio. Il primo sistema embedded prodotto in massa fu il sistema di guida computerizzato Autonetics D-17 che si occupava della guida del missile Minuteman (1961). Questo sistema utilizzava circuiti logici realizzati con transistor e un hard disk come memoria. Quando nel 1966 venne prodotto il Minuteman II, il D-17 fu rimpiazzato da un nuovo computer che utilizzava dei circuiti integrati. La principale caratteristica di questo sistema era la possibilità di modificare successivamente l'algoritmo di guida per rendere il missile più preciso. Il computer inoltre eseguiva la diagnostica del missile consentendo un risparmio sul peso di cavi e connettori.

Anteprima della Tesi di Daniele Luigi Vacchini

Anteprima della tesi: Principi di progetto di sistemi embedded, Pagina 3

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Daniele Luigi Vacchini Contatta »

Composta da 141 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1455 click dal 01/04/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.