Skip to content

L'accoglimento del caso ovvero la piega

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
20 Ma quando si inizia ad essere in Flatlandia, possiamo vedere AB come l ipotenusa di un triangolo rettangolo dai cateti x e y, e quindi adoperare la formula del teorema di Pitagora: AB = √x† + y† . Nella Spacelandia entra in gioco anche la terza dimensione, l altezza (z), perci la formula diventa AB = √ x† + y† + z†. Disegno di E. Abbott, op. cit., p.151. SenonchŁ nella nostra era le approfondite osservazioni astronomiche hanno dimostrato che quando si ha a che fare con distanze smisurate e velocit sovrumane le leggi della fisica e della matematica, ancorate all osservazione dei fenomeni terrestri, non bastano piø. Gi nel 1905 Einstein riconobbe che in questi casi non si pu prescindere dal concetto di tempo. La formula definitiva per determinare una distanza AB nello spazio extraterrestre Ł AB = √x† + y† + z† ( ct)†: dove a x, y e z corrispondono, come nelle formule precedenti, lunghezza, larghezza e altezza, a c la massima velocit concepibile (quella della luce, oltre la quale non si ha piø materia) e a t il tempo, che quindi viene a comportarsi come un autentica quarta dimensione. Il termine Ł entrato nell uso, e nella moderna fisica spaziale si parla di spazio-tempo e di continuum spazio-tempo . Si ricordi, per inciso, che, seppure riferito alla Terra, anche Leibniz immagin un labirinto del continuo che si configura come una linea che potrebbe dissolversi in punti indipendenti, non come la sabbia fluida che si disperde nei singoli granelli, ma come una stoffa o un foglio di carta che si divide all infinito in pieghe o si scompone in movimenti curvilinei, ognuno dei quali viene determinato dall ambiente consistente o cospirante. [ ] Pieghe dei venti, delle acque, del fuoco e della terra, e pieghe sotterranee dei filoni nella miniera. Le piegature solide della geografia naturale rinviano dapprima all azione del fuoco, poi a quella delle acque e dei venti sulla terra, in un sistema di Disegni di E. Abbott, op. cit., p.130: il Quadrato, raccontando del suo viaggio nei mondi a diverse dimensioni insieme alla sfera, ad un certo punto dice: Salimmo ancora una volta nello Spazio. Fino ad ora, disse la Sfera non ti ho mostrato che delle Figure Piane e il loro interno. Ora devo farti fare la conoscenza dei Solidi, e rivelarti lo schema secondo cui sono costruiti. Guarda questa moltitudine di cartoncini quadrati. Vedi, ne metto uno su di un altro; non, come potresti credere, l uno a Nord dell altro, ma sull altro. Ne aggiungo un secondo, un terzo. Guarda, sto costruendo un Solido mediante una quantit di Quadrati paralleli fra loro. Ora il solido Ł completo, essendo altrettanto alto che lungo e largo, e noi lo chiamiamo Cubo . Perdonatemi, Signore, risposi io ma al mio occhio ha l aspetto di una Figura Irregolare di cui l interno sia visibile; in altre parole, non mi sembra di vedere un Solido, ma un Piano come noi lo concepiamo in Flatlandia; solo di un Irregolarit che Ł l indice di un mostruoso criminale, tanto che la sua sola vista Ł penosa al mio occhio . Rafael Martinez, Volume immateriale, 1969.
Anteprima della tesi: L'accoglimento del caso ovvero la piega, Pagina 10

Indice dalla tesi:

L'accoglimento del caso ovvero la piega

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Elena Bugada
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Accademia di Belle Arti
  Facoltà: L.A.B.A., Libera Accademia di Belle Arti di Brescia
  Corso: Arti visive e discipline per lo spettacolo - fotografia
  Relatore: AngelaMadesani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 120

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

a. baricco
a. warburg
allegoria barocca
anamorfosi
caos
caso
dreyer
e. morin
edwin abbott
fotografia
frattali
g. didi-huberman
gilles deleuze
kafka
leibniz
m. b. charmet
m. carboni
monade
mosca
neurone specchio
piega
s. arienti
virilio
w. wenders

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi