Skip to content

Fernando Arrabal y su ''Pánico''

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 I El Pánico. 1.1 Il Panico: l’avventura di un movimento fantasma. “La vie est la mémoire et l‟homme est le hasard”1 Febbraio 1962: Café de la Paix, Place de l‟Opéra, Parigi2. Un gruppo di artisti é riunito in una delle oramai consuete “tertulias”. Tra le diverse personalità spiccano le figure di Roland Topor3, Alejandro Jodorowsky4 ed in ultimo, ovviamente, ma non per importanza, Fernando Arrabal. Nasce il Panico: l‟anti- movimento; un modo di vivere nella totalità, ispirandosi al dio Pan. Un giovane artista estremamente eclettico e geniale scavalcava le vecchie convenzioni tradizionali per rivoluzionare l‟intero panorama teatrale spagnolo, fuori dalla Spagna stessa. “Che cos‟è il genio? É fantasia, intuizione, colpo d‟occhio e velocità di esecuzione”5. Tutto questo è Fernando Arrabal: “Un visage carré. Des cheveux noirs, une barbe noire. Des yeux bleus porcelaine, des yeux de poète. Beaucoup de tendresse dans le moindre de ses propos, beaucoup d‟humour aussi. Une indulgence infinie à l‟égard des autres”6. E‟ così che Claudine Lagrive7 vede Arrabal. La fantasia, l‟intuizione, il colpo d‟occhio e la velocità di esecuzione sono qualità che Arrabal possiede sin da quando aveva otto anni, sin da quando giocava con un 1 F. Arrabal, Le Panique, Paris, Union Générale d‟Éditions, 1976, p. 47. 2 Antonio Bertoli (Panico!, Firenze, Giunti Citylights, 2008, p. 105) sostiene che il movimento panico sia nato nel Crazy Horse Saloon e non al Café de la Paix, sotto l‟occhio vigile di Lila Von Paraboum, pseudonimo di una delle ballerine del suddetto café. 3 Roland Topor (1938-1997): artista francese che si dedicò all‟espressione figurativa attraverso la pittura, l‟illustrazione, l‟incisione, la fotografia, la scultura, la scenografia teatrale, il cinema, la musica, la letteratura e la televisione. 4 Alejandro Jodorowsky: nato il 7 febbraio 1929, è regista, scrittore, drammaturgo, sceneggiatore; lavora per il teatro, il cinema e il fumetto, è inventore della Psicomagia, una terapia panica che cura i malesseri utilizzando i messaggi dell‟inconscio come fossero tarocchi. 5 Dal film Amici Miei di Pietro Germi diretto nel 1975 da Mario Monicelli. Si tratta di una battuta pronunciata dal “Perozzi”, personaggio interpretato da Philippe Noiret, che insieme ad Ugo Tognazzi nei panni del “Conte Mascetti”, Gastone Moschin, “Il Meandri”, Duilio Del Prete, “Il Necchi”, Adolfo Celi, “Il Professor Sassaroli”, porta sul grande schermo la commedia all‟italiana; protagonisti sono cinque amici fiorentini amanti della goliardia. L‟amarezza, il disincanto, la fine delle illusioni di benessere e le tensioni sociali fanno da sfondo ad una pellicola che racconta l‟Italia degli inizi anni ‟70. 6 F.Raymond- Mundschau, Arrabal, Paris, Éditions Universitaires, 1972, p. 5. 7 Sceneggiatrice insieme a Fernando Arrabal nel film Viva la muerte, regia di Fernando Arrabal, 1971.
Anteprima della tesi: Fernando Arrabal y su ''Pánico'', Pagina 1

Preview dalla tesi:

Fernando Arrabal y su ''Pánico''

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Sara Petrini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Macerata
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Luciana Gentilli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 132

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bosch
caso
confusione
dio pan
el arquitecto y emperador de asiria
la communion solennelle
memoria
metamorfosi
monreal
panico
paul klee
piedra de la locura
pipirijaina

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi