Lobbying strumento di democrazia partecipativa. Rappresentanza e tutela di interessi particolari nel panorama istituzionale europeo.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 CAPITOLO PRIMO COS’E’ LOBBY Sommario: 1. Democrazia: definizioni e forme. – 1.1. Principio di democrazia partecipativa. - 2. Lobby: etimologia. – 2.1. Lobby: Teorie dei Gruppi. – 2.2. Gruppo di interesse o gruppo di pressione. – 3. Evoluzione storica. - 3.1. Le corporazioni. – 3.2. Nascita della Lobby Moderna. – 4. Lobby in Italia oggi – 5. Gli Stati Uniti d’America. 1. Democrazia: definizioni e forme. Il termine democrazia deriva dal greco démos (δήμος), ovvero popolo, e cràtos (κράτος), cioè potere. Letteralmente significa governo del popolo. Dalla sua nascita nelle polis greche il sistema democratico si è sviluppato fino ai giorni nostri per affermarsi come principale modello di governo su scala mondiale. Nel corso della storia, tale ordinamento si è evoluto adattandosi alle varie contingenze e periodi. Questo ha comportato un mutamento rispetto alle condizioni iniziali e una varietà di esiti. Se infatti volgiamo l’occhio alla situazione odierna degli stati nazionali, ci accorgeremo che, nonostante la maggioranza di essi abbia adottato un sistema di governo democratico, difficilmente ne troveremmo due di eguali.

Anteprima della Tesi di Matteo Remonato

Anteprima della tesi: Lobbying strumento di democrazia partecipativa. Rappresentanza e tutela di interessi particolari nel panorama istituzionale europeo., Pagina 5

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Matteo Remonato Contatta »

Composta da 171 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2780 click dal 16/04/2010.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.