Lobbying strumento di democrazia partecipativa. Rappresentanza e tutela di interessi particolari nel panorama istituzionale europeo.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

19 parlamento o può imporre un cambiamento legislativo o costituzionale attraverso una legge di iniziativa popolare. Un uso della democrazia diretta in paesi più vasti, o a più elevato numero di abitanti, comporterebbe però un innalzamento del rischio dell’affermazione di interessi particolari che andrebbero a ledere l’interesse collettivo, esponendo così il sistema ad una possibile paralisi dello stesso per l’impossibilità di trovare una sintesi comune nelle decisioni. Oggi più comune è la democrazia rappresentativa, cioè quella forma di governo nella quale il ruolo dei cittadini è soltanto quello di elettori che delegano il proprio potere politico ai loro rappresentanti eletti. Un buon bilanciamento tra democrazia diretta e democrazia rappresentativa è la base per il funzionamento di un moderno stato democratico, in quanto fornisce al cittadino, oltre la possibilità di eleggere i propri rappresentanti, la garanzia di partecipare al controllo dell’azione delle istituzioni. “Presupposto fondamentale di una moderna democrazia è quindi garantire ai propri cittadini la più ampia possibilità di compartecipazione allo svolgimento della vita democratica del paese”4, senza per questo ledere l’interesse collettivo rispetto all’interesse particolare. 4 CATTANEO A., Fare lobby. Manuale di Public affairs, Etas, 2007, pag. 140

Anteprima della Tesi di Matteo Remonato

Anteprima della tesi: Lobbying strumento di democrazia partecipativa. Rappresentanza e tutela di interessi particolari nel panorama istituzionale europeo., Pagina 7

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Matteo Remonato Contatta »

Composta da 171 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2780 click dal 16/04/2010.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.