La regolamentazione del settore ferroviario: dal monopolio naturale alla concorrenza

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

- 1 - INTRODUZIONE Secondo i teoremi dell’economia del benessere la concorrenza determina degli equilibri di mercato Pareto-efficienti, consentendo di sfruttare tutte le opportunità vantaggiose di scambio senza che vi sia la possibilità di scambi ulteriori a meno di peggiorare la soddisfazione di uno degli agenti economici. Nelle industrie a rete, caratterizzate dalla presenza di un’infrastruttura essenziale di base senza la quale è impossibile svolgere l’attività operativa, esistono alcuni fattori endemici che impediscono un funzionamento del settore secondo le leggi dell’economia concorrenziale pura e che pongono la questione della regolamentazione. Un mercato di concorrenza perfetta è caratterizzato da un grande numero di operatori sia dal lato della domanda sia dal lato dell’offerta tale che nessuno di essi individualmente può influenzare il prezzo del bene; tale prezzo si stabilizza così al livello del costo marginale generando un ottimo paretiano: non è possibile migliorare il benessere di un individuo senza deteriorare quello di un altro. Un equilibrio di concorrenza perfetta è appunto un ottimo di Pareto.

Anteprima della Tesi di Elia Ferrara

Anteprima della tesi: La regolamentazione del settore ferroviario: dal monopolio naturale alla concorrenza, Pagina 1

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Elia Ferrara Contatta »

Composta da 201 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1998 click dal 15/06/2010.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.