Skip to content

Il controllo attivo del rumore e delle vibrazioni a bordo delle navi - Stato dell'arte e prospettive future

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
I.2 Stato dell arte 15 seconda armonica del motore, come risultato della minimizzazione delle vibrazioni trasmesse attraverso i punti di connessione25. ¨ ormai certo che nel prossimo futuro la riduzione del rumore irradiato in acqua diventer un obbligo anche per le navi commerciali dettato da esigenze di carattere ambientale26; infatti Ł oramai prossima l istituzione di un codice che regolamenti le emissioni sonore, come ribadito durante il congresso del NOAA Ocean Acoustic Program tenutosi nel mese di maggio del 2007, risultato di una collaborazione tra l industria navale, Governi, mondo scientifico, Registri ed ambientalisti. Recentemente la UE ha istituito il consorzio Waterborne , nell ambito del progetto CALM, allo scopo di definire le attivit di ricerca e sviluppo necessarie all intero settore navale e marittimo per ridurre nei prossimi 10 15 anni i livelli di vibrazione e rumore irradiato in acqua. Gli obiettivi, definiti nell ultimo incontro tenutosi a Bruxelles il 1 ottobre 2007, sono molto ambiziosi e prevedono di ridurre del 50 % l impatto del rumore sull ambiente e di sviluppare nuove metodologie di previsione della propagazione acustica entro il 2010, mentre entro il 2015 si prevede la definizione di nuovi standard per i livelli di rumore e di vibrazione a bordo simili a quelli gi conseguiti in ambito automobilistico. Fino ad ora il campo di ricerca del rumore irradiato in acqua Ł stato una specialit esclusiva delle Marine Militari, ma, a partire dagli inizi del 2007, a livello internazionale si sta avviando lo sviluppo di un interamente nuovo standard commerciale per la misurazione del rumore delle navi commerciali. Infatti Ł ormai dimostrato scientificamente che le navi sono fonti di rumore a bassa frequenza che si propaga fino a grande distanza attraversando interi oceani. D. Ross27 ha determinato che il rumore di una superpetroliera a circa 6.8 Hz pu essere rilevato fino a 139 463 km di distanza; G. W. Richardson et alii28 hanno dimostrato che il rumore a bassa frequenza, ovvero minore di 200 Hz, si trasmette con maggior efficacia, mentre il rumore a banda larga Ł attenuato maggiormente rispetto a segnali tonali. 25 Si faccia riferimento al paragrafo 2.5.2. 26 Studi recenti hanno dimostrato come l introduzione di rumore artificiale nell ambiente marino comporti gravi danni per l intero ecosistema. Infatti gli animali marini sfruttano la propagazione del suono in acqua per orientarsi, cacciare, comunicare e per la difesa del proprio territorio; si capisce quindi come il rumore prodotto da una nave possa essere considerata sorgente di disturbo, mentre non Ł ancora del tutto chiaro l effetto dei segnali a bassa frequenza di piø navi che si propagano a grande distanza sul rumore di fondo. 27 D. Ross: Mechanics of underwater noise , Pergamon Press, New York (1976). 28 G. W. Richardson, C. I. Malme, P. R. Miles, W. J. Miller, D. G. Roseneau, D. H. Thomson, C. R. Greene: Analysis and ranking of the acoustic distu rbance potential of petroleum industry activities and other sources of noise in the environment of marine mammals in Alaska , BBN Report 6945, Cambridge, Massachusetts: BBN Systems & Technology Corporation (1989).
Anteprima della tesi: Il controllo attivo del rumore e delle vibrazioni a bordo delle navi - Stato dell'arte e prospettive future, Pagina 15

Preview dalla tesi:

Il controllo attivo del rumore e delle vibrazioni a bordo delle navi - Stato dell'arte e prospettive future

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Fabio Nicoletti
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria navale
  Relatore: Francesco De Lorenzo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 272

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

active noise control anc
asac
attuatori
autoindotto
casual system
cazzolato
cetena
controllo attivo
decibel
ez anc
filtro fir
fincantieri
hansen
howard
huygen
hvac
lms
marina militare
mimo
navale
nicoletti
pressione sonora
rumore
vibrazioni

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi