L'osservazione e la valutazione nell'intervento educativo con i bambini autistici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

matematica astronomia fisica, chimica, biologia, divennero scienze autonome, e andarono altresì articolandosi nel loro interno…Tuttavia non si parla seriamente di << morte della filosofia >> , anche se è chiaro a tutti che la situazione è mutata, e che la filosofia da scienza o pseudo scienza onnicomprensiva e esaustiva si è trasformata in riflessione critica sulla natura stessa della scienza, sui rapporti delle scienze tra loro, e soprattutto sul significato che esse hanno nella nostra esistenza…Qualcosa di simile è accaduto o sta accadendo alla pedagogia. (15-16) Ma in che senso scienze dell’educazione e filosofia si possono differenziare? Visalberghi, nello stesso saggio, propone di riconoscere il carattere di scientificità delle diverse discipline a partire da due elementi caratterizzanti: Il primo elemento è metodologico: la scienza si basa su esperienze replicabili… che autorizzano a fare sensate generalizzazioni e perciò previsioni. Il secondo elemento è logico- strutturale: una scienza è costituita da un insieme ordinato e coerente di concetti ben definiti, connessi in proposizioni… fondamentali da cui altre sono deducibili secondo regole anch’esse ben definite. La prima caratteristica mette in luce soprattutto la natura empirico- sperimentale della conoscenza scientifica, la seconda dà rilievo preminente alla struttura di sistema ipotetico-deduttivo, che è specialmente evidente nelle scienze più mature...Il carattere di << scientificità >> che riconosciamo a certi corpi di conoscenze non è qualcosa di casuale o capriccioso: esso si rapporta ad almeno uno, se non a tutti e due, gli elementi che abbiamo chiamato rispettivamente metodologico e logico-strutturale. (ibidem, 16-17) Visalberghi arriva, quindi, a proporre una rappresentazione circolare delle diverse scienze dell’educazione, divise tra quattro settori principali: settore psicologico, settore sociologico, settore metodologico didattico e settore dei contenuti. … il nostro schema presenta dei vantaggi, per così dire strutturali. Esso rappresenta bene la circolarità delle conoscenze pedagogiche, mostra la loro struttura enciclopedica nel senso originario ed etimologico del termine (en-kyklo-paidéia = cultura in circolo, a tutto tondo). Non solo, infatti, le scienze contigue di uno stesso settore presentano fra loro sostanziali affinità, ma lo stesso vale in misura altrettanto elevata fra scienze contigue appartenenti a settori diversi (cioè fra psicologia sociale e sociologia dei piccoli gruppi, …). Si tratta insomma di un insieme abbastanza coerente, dotato di una notevole forza di aggregazione: il termine enciclopedico può essergli applicato, ma non certo nel senso dell’erudizione dispersiva…La filosofia dell’educazione e/o la pedagogia generale non entrano nel quadro perché non possono occuparvi una posizione particolare e determinata, giacché rappresentano un momento di riflessione critica sull’insieme e sulle sue interrelazioni interne ed esterne… (ibidem, 21-22) 11

Anteprima della Tesi di Massimo Antonucci

Anteprima della tesi: L'osservazione e la valutazione nell'intervento educativo con i bambini autistici, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Massimo Antonucci Contatta »

Composta da 216 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4789 click dal 30/04/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.