Varietà dialettali tra Piave e Livenza. Il liventino: profilo linguistico e confini.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2.3 Area di riferimento La zona della parlata tipicamente liventina presa in considerazione come modello di riferimento è quella di alcuni comuni situati presso l’alto corso del Livenza 6 , in una posizione centrale rispetto all’area del liventino, secondo la demarcazione di Zamboni: Mansuè, Motta di Livenza, Gaiarine, Portobuffolè, tutti gravitanti intorno al centro cittadino di Oderzo (TV). In particolare la località scelta come rappresentativa è Basalghelle, l’unica piccola frazione del comune di Mansuè (TV), che fa parte della diocesi di Vittorio Veneto e della forania di Oderzo. Il confine col Friuli è a pochi chilometri. Il comune di Mansuè è situato geograficamente circa al centro della zona della parlata liventina, e fa parte dell’insieme dei 16 comuni detti “dell’Alto Livenza 7 ”, metà dei quali facenti parte della regione Friuli e metà del Veneto. Questi comuni vantano una loro identità geografica e culturale, e il loro elemento accomunante è appunto il Livenza, fiume di risorgiva che dalle sorgenti suggestive del Gorgazzo a Polcenigo (PN), scende verso sud est attraversando le campagne venete e friulane fino alla foce dopo 110 km, nella laguna di Caorle (VE). La zona del bacino destro del Livenza (e Sinistra Piave) ha conosciuto una rapida ascesa economica negli ultimi decenni, in linea con lo sviluppo industriale di tutto il nord est del Veneto. Basalghelle è tagliato fuori dai crocevia principali, i centri urbani più vicini sono a nord Conegliano e Vittorio Veneto, a sud est Oderzo, a est Pordenone, tutti distanti circa una decina di chilometri. La stazione ferroviaria più vicina è quella di Conegliano. Questa sorta di isolamento è probabilmente all’origine di 7 6 Il Livenza o la Livenza, se si vuole mantenere il genere femminile originario, ormai perso, ma non del tutto desueto come nel caso del Piave, forse anche per la desinenza in -a del Livenza. 7 Comuni dell’Alto Livenza da nord a sud. I comuni attraversati dal fiume sono contrassegnati con *. Sponda destra: Caneva, Sacile*, Cordignano, Orsago, Gaiarine, Portobuffolè*, Mansuè, Gorgo al Monticano, Motta di Livenza*. Sponda sinistra: Budoia, Polcenigo*, Fontanafredda, Brugnera*, Prata di Pordenone, Pasiano di Pordenone, Meduna di Livenza. Dal 1988 esiste l'Associazione Civiltà Alto Livenza, segno dell’affermazione economica del territorio su scala mondiale, resa possibile dall’imponente sviluppo industriale degli ultimi 50 anni, specialmente nel settore del mobile. I comuni partecipanti rivendicano l’esistenza di una “cultura comune”, che se nel passato era legata solo alla vita agricola e alla povertà, oggi è fiera di dichiararsi e essere dichiarata vincente.

Anteprima della Tesi di Licia Barbarotto

Anteprima della tesi: Varietà dialettali tra Piave e Livenza. Il liventino: profilo linguistico e confini., Pagina 7

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere

Autore: Licia Barbarotto Contatta »

Composta da 177 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1766 click dal 22/04/2010.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.