Experiential Marketing: il caso della Guinness Storehouse

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

| EXPERIENTIAL MARKETING: IL CASO DELLA GUINNESS STOREHOUSE. 14 1.2. Dal consumo di beni materiali al consumo di esperienze Nella new-economy sono le idee, i concetti, le immagini – non le cose – i componenti fondamentali del valore. “Mentre il concetto di accumulo perde valore”, spiega Jeremy Rifkin6, “assistiamo ad uno spostamento dalla produzione industriale a quella culturale. Una quota sempre crescente di scambi economici sarà riferibile alla commercializzazione di una vasta gamma di esperienze culturali, più che di beni e servizi prodotti industrialmente”. “I nuovi colossi del capitalismo industriale – Time-Warner, Disney, Virgin, Seagram, Microsoft, Viacom – stanno prendendo il posto dei vecchi giganti dell’era industriale – Exxon, General Motors, Shell, IBM. Viaggi e turismo globale, parchi e città a tema, centri specializzati per il divertimento e il benessere, moda, ristorazione e sport professionistico, gioco d’azzardo, musica, cinema, televisione, oltre che il mondo virtuale del ciberspazio e dell’intrattenimento elettronico stanno diventando rapidamente il nucleo di un nuovo ipercapitalismo fondato sull’esperienza. Mentre l’era industriale era caratterizzata dalla mercificazione del lavoro, l’era post-industriale è caratterizzata dalla mercificazione delle esperienze. Oggi il quarto più ricco della popolazione mondiale spende per acquistare esperienze da consumare nel tempo libero quasi quanto spende per acquistare beni e servizi. Nella nuova era la gente organizzerà la propria vita frazionandola in minuscoli segmenti dotati di valore commerciale”7. 6 Rufkin J, L’era dell’accesso, Mondadori, Milano, 2000. 7 Bassani M., Sbalchiero S., Brand Design. Costruire la personalità di marca vincente, Alinea, Firenze, 2002.

Anteprima della Tesi di Adelia Amicone

Anteprima della tesi: Experiential Marketing: il caso della Guinness Storehouse, Pagina 8

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Economiche e Aziendali

Autore: Adelia Amicone Contatta »

Composta da 131 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3704 click dal 04/05/2010.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.