Ricerche e studi sull’evoluzione generale del settore automobilistico in un insieme globale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 stesso settore produttivo, localizzato in un’area circoscritta, tra le quali vi è collaborazione ma anche concorrenza.13 Probabilmente, nelle dichiarazioni dello stesso Marshall, il quale matura la sua idea di distretto riferendosi alle zone del Lancashire e di Sheffield, in Inghilterra, è rintracciabile uno spunto di riflessione per l’attuale confusione sul tema. Egli, infatti, distingue fra semplice localizzazione14 e distretto tout court : la prima sarebbe legata alla presenza di risorse naturali o, più in generale, di condizioni strutturali, che incentivano la nascita e lo sviluppo di un particolare settore mentre, per parlare del secondo termine, di distretto, tali condizioni devono essere durature. Quest’ultima peculiarità del distretto è necessaria per far si che si creino sia situazioni di ereditarietà di conoscenze che di complementarietà di azioni, ad esempio, un certo bagaglio di know how tramandato da padre in figlio o la nascita di laboratori che producano componenti diverse di uno stesso prodotto finale. Il tempo, quindi, e la cumulazione dell’esperienza si configurano, in quest’ottica marshalliana, come la chiave di volta per la nascita e il successo dei distretti. Data l’ampiezza del tema dei distretti, permanente fucina di nuovi studi e dibattiti, ci limiteremo a citarne le caratteristiche principali, in modo da comprendere al meglio il tema del distretto piemontese dell’automotive. C’è da dire che i distretti moderni godono di aspetti innovativi rispetto a quelli del passato. Oltre ad una sinergia di cooperazione e concorrenza, grazie alle quali vengono trasferite reciprocamente le tecnologie e ad una condivisione di strategici spazi geografici, oggi si è diffusa, infatti, la cosiddetta visione open knowledge – “A piece of knowledge is open if you are free to use, reuse, and redistribute it”15 - che, spesso, si configura anche a livello di software libero, 13 Marshall A., Principles of Economics, London, Macmillan and Co., Ltd, 1920. 14 Ibidem 15 http://www.opendefinition.org/

Anteprima della Tesi di Letizia Grasso

Anteprima della tesi: Ricerche e studi sull’evoluzione generale del settore automobilistico in un insieme globale, Pagina 8

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Letizia Grasso Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1375 click dal 28/04/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.