Skip to content

Il rovescio della mia mente. Viaggio in cinque stanze del male di vivere di Sarah Kane, una giovane donna di fine secolo.

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Il suo caso (letterario) mi affascinava e allo stesso mi paralizzava, e più mi avvicinavo alle sue opere, più mi sforzavo di capirle e di interpretarle e più queste mi ferivano. Perché? La ragione è - lo capirete in questo mio lavoro -, che i suoi testi hanno il potere di risucchiarti, di mangiarti non tanto il corpo quanto l’anima. E quando la Kane ti ingoia è la fine. Non più c’è scampo. “Love or kill me”, diceva nel terzo dramma, Cleansed, amarla o ucciderla, un aut aut deciso, una dichiarazione biunivoca direzionata che ho condiviso, e che mi ha spinto a battere entrambe le strade. Ricordo le parole di un’attrice che ha recitato recentemente in uno degli ultimi allestimenti di 4.48 Psychosis. Jo McInnes aveva sostenuto che i drammi di Sarah Kane vanno prima sentiti, e “sometimes you feel that Sarah Kane’s having a dialogue with you. Sometimes you can’t analize her but just a feeling” 1 . E il nodo è proprio questo: i suoi lavori comunicano in modo talmente diretto che spesso le persone s’innamorano dei suoi testi perché li collegano direttamente con le proprie emozioni. Così, io ho vissuto un tempo - che mi pareva dilatato -, imprigionata dentro una stanza che mi ha divorato, alla ricerca di una chiave che aprisse la porta della stanza di Sarah Kane. E nello sforzo incessante di capire, sia attraverso le sue fonti e influenze letterarie, sia documentandomi sulla sua biografia, sia leggendo recensioni degli spettacoli, sia ascoltando i pareri di attori e registi che avevano messo in scena i suoi testi, e in questo bombardamento continuo e confuso, non mi ero accorta che in realtà io mi trovavo già in quella stanza insieme alla Kane, specchiandomi in lei io rivedevo me stessa. L’unica soluzione non era uscire ma riuscire a restare dentro mantenendo lo sguardo all’infuori, dentro ma fuori. La condizione necessaria era il momento del distacco, la meta da raggiungere solo attraverso un percorso dentro se stessi: oltrepassando la soglia e acquisendo sicurezza e consapevolezza per poter dominare le emozioni, mantenendo una distanza e una neutralità per affrontare criticamente, con una giusta sensibilità, un corpus di opere di una giovane un’autrice di fine secolo. In questo senso, la dimensione temporale è stata fondamentale. La capacità di parlarne ora si articola come giusto distacco rispetto non solo a me stessa ma alle stesse valutazioni e alle osservazioni iniziali degli studiosi; e allo stesso tempo possiamo procedere finalmente all’elaborazione di un pensiero critico 1 Graham Saunders, About Kane: the playright & the work, Faber and Faber, Londra, 2009, p. 111
Anteprima della tesi: Il rovescio della mia mente. Viaggio in cinque stanze del male di vivere di Sarah Kane, una giovane donna di fine secolo., Pagina 2

Preview dalla tesi:

Il rovescio della mia mente. Viaggio in cinque stanze del male di vivere di Sarah Kane, una giovane donna di fine secolo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Carla Bua
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Libera Università di Lingue e Comunicazione (IULM)
  Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo
  Corso: Televisione, Cinema e Produzione Multimediale
  Relatore: Elio De Capitani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 194

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

4.48 psychosis
anni novanta
arte e violenze
blasted
cleansed
crave
drammaturgia inglese
eliot
fedra
male di vivere
modernismo
phaedra's love
sarah kane
shakespeare
sindrome bipolare
teatro
teatro in-yer-face
teatro inglese

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi