Skip to content

Lo sviluppo di un nuovo canale commerciale: gli outlet elettronici

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
15 Le strategie messe in atto dai consumatori per far fronte alla contrazione dei propri budget di spesa sono svariate e hanno investito innanzitutto l‟approccio verso le diverse formule distributive. La famiglia non effettua più la spesa in un solo punto vendita, quello di fiducia sottocasa, ma visita più negozi alla ricerca del prezzo più conveniente per ciascun bene di necessità. Parallelamente, si è assistito allo sviluppo di nuove tipologie di store, che coniugano ricchezza dell‟offerta e convenienza dei prezzi. Inoltre, i diversi tipi di punto vendita non sono più alternativi ma, al contrario, convivono pacificamente. “Il consumatore è diventato cioè trasversale: mixa luoghi d‟acquisto e prodotti diversi per stile, prezzo e posizionamento. La stessa persona acquista capi di abbigliamento e accessori da Zara, nell‟outlet, nella boutique e on-line. Vola Ryanair e, poi, mangia nel ristorante stellato Michelin. Il risultato più evidente di questo processo di contaminazione è il rimescolamento di alto e basso, chic e popolare6”. Una seconda strategia messa in pratica da una sempre più grande fetta della popolazione colpita dalla crisi è quella di comperare merce in sconto. Le famiglie italiane sentono di dover tenere il portafogli ben chiuso ancora per diverso tempo, ma sono disposte ad aprirlo davanti a particolari offerte che fino a qualche anno fa erano impensabili. Per questo motivo, sconti ed offerte speciali sono diventati, per i conti delle aziende, le armi con cui combattere ogni giorno la resistenza agli acquisti dei clienti. La conferma di questa tendenza arriva da una ricerca realizzata con dati Infoscan Census®7, inviati a Iri da un sistema di oltre 7mila tra ipermercati, supermercati e grandi negozi, un campione che rappresenta in buona sostanza una proiezione affidabile dell‟ intera distribuzione italiana. Secondo questi dati, nel bimestre marzo-aprile 2009 i volumi delle vendite di largo consumo confezionato sono per la prima volta saliti, anche se di un timido 0,3%. Rispetto all‟ anno precedente, i prodotti in offerta acquistati da ogni famiglia sono aumentati del 5% ed attualmente un quarto del “carrello” è riempito con questi tipi di prodotti. Lo studio sottolinea che l‟ Italia è ancora immersa in una fase di acuta debolezza dei consumi «e che gli attesi segnali di ripresa si fanno ancora attendere». Rispetto, però, al pesante crollo registrato nel novembre 2008 (meno 2,5%), il volume degli acquisti ha progressivamente tenuto le posizioni, senza registrare flessioni tanto vistose; i consumi sono sì fermi a livelli di puro “galleggiamento”, ma questo rappresenta un segnale di tenuta e fiducia molto importante. Analizzando i dati, si scopre che la crisi che ha costretto a cambiare le scelte dei consumatori, che mai come in questi ultimi mesi, si concentrano, oltre che sulla loro convenienza, anche sulla tipologia dei prodotti da mettere nel carrello della spesa. 6 “Low cost, Vivere alla grande spendendo poco”, Marina Martorana, 2008, A. Villardi, pagg.29-30-31 7 Infoscan Census® è l‟innovativo servizio di Retail Tracking di IRI che ,su base dati scanner, raccoglie, legge e analizza i dati di vendita provenienti dai codici a barre dei prodotti di Largo Consumo acquistati in Italia.
Anteprima della tesi: Lo sviluppo di un nuovo canale commerciale: gli outlet elettronici, Pagina 11

Preview dalla tesi:

Lo sviluppo di un nuovo canale commerciale: gli outlet elettronici

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marta Panato
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Trento
  Facoltà: Economia
  Corso: management e consulenza aziendale
  Relatore: Pier Franco  Camussone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 114

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

club outlet
crisi economica
m-commerce
outlet
outlet online

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi