Skip to content

Risparmio energetico nell'edilizia residenziale: materiali e tecnologie

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo I – Lo sviluppo sostenibile e le costruzioni 11 rapido ed economico e consente di ottenere un prezzo di mercato più abbordabile ma ha anche degli aspetti negativi, in particolare l’utilizzo di sabbia silicea al posto di calcari marnosi in cottura produce silice, che quindi troveremo nel prodotto finito. La presenza di quest'ultima obbliga ad uno smaltimento come rifiuto pericoloso o speciale del materiale e ad una protezione minuziosa dei lavoratori esposti [W7]. Gli intonaci realizzati a base di calce idraulica sono porosi, igroscopici e traspiranti, permettono un continuo scambio d’aria e vapore e mantiengono in equilibrio perfetto l’abitazione. L’umidità dell’aria viene assorbita per capillarità dalle murature e distribuita nell’intera struttura, così da permettere l’evaporazione verso l’esterno e l’interno dei locali; tale diffusione dell’acqua consente un asciugamento costante in ogni stagione, evitando il ristagno in alcuni punti. Inoltre, la completa assenza di sali solubili evita la formazione di efflorescenze e lo sviluppo di inquinanti di natura microbiologica. Le malte a base di calce idraulica naturale non contengono composti volatili dannosi, non presentano rilascio di polveri o sostanze nocive [W8]. Il sughero Il sughero viene ottenuto dalla corteccia di una pianta mediterranea, la quercia da sughero (quercus suber), la cui corteccia è composta da un tessuto cellulare spugnoso, morbido e resinoso costituito da milioni di alveoli chiusi. Dalla polpa pulita della corteccia si ricava un granulato che, con diverse sezioni, può essere utilizzato senza ulteriori lavorazioni come ottimo materiale coibente in intercapedini di murature, pavimenti e coperture oppure, legato con calce o vetrificanti minerali specifici, nei massetti sottopavimento. Il granulato di sughero può altresì essere agglomerato in pannelli per l’effetto combinato della temperatura e della pressione. Per essere di buona qualità il sughero granulare deve essere privo di residui legnosi, di terra e di polvere, elementi questi che favorirebbero l'insorgere di muffe. Il sughero in pannelli non deve essere legato con colle sintetiche, che, oltre alla loro pericolosità (cessione di formaldeide), riducono fortemente le qualità principali del materiale, ma dalle capacità autocollanti della suberina, la parte resinosa del materiale, che, sottoposta a riscaldamento, si scioglie legando naturalmente i granuli dopo raffreddamento. Il sughero è un ottimo isolante termico ed acustico, le sue caratteristiche sono la traspirabilità, l'impermeabilità, la resistenza all’usura, al fuoco e all’azione di insetti e roditori [W9] [8] [9]. I pannelli di legno mineralizzato Con le fibre di legno (in genere di pioppo, pianta a rapido accrescimento) vengono realizzati pannelli con ottime qualità bioedili. Il processo produttivo si basa sull'utilizzo
Anteprima della tesi: Risparmio energetico nell'edilizia residenziale: materiali e tecnologie, Pagina 10

Preview dalla tesi:

Risparmio energetico nell'edilizia residenziale: materiali e tecnologie

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Barbara Piancastelli
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Edile
  Relatore: Franco Sandrolini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 156

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

certificazione energetica
d.lgs. 192/2005
d.lgs. 311/2006
edifici passivi
edilizia residenziale
efficienza energetica
energia
energia eolica
energia geotermica
energia idroelettrica
eroei
fonti energetiche alternativo
ingegneria edile
lca
life cycle assesment
passive buildings
rendimento energetico
ridparmio energetico
ritorno energetico sull'investimento energetico
solare fotovoltaico
solare termico
sostenibilità
sviluppo sostenibile
zero energy buildings

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi