L’importanza dell’informazione all’interno dei mercati borsistici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 Gli investitori 2 si accostano ai mercati azionari con obiettivi diversi che riflettono la loro propensione al rischio e l‟orizzonte temporale al quale guardano per valutare i risultati dell‟investimento. Ovviamente utilizzano diversi criteri nello scegliere i titoli da acquistare e da vendere ; in molti casi gli investitori fanno affidamento su informazioni che trapelano dalle società o dagli intermediari e che prospettano il verificarsi di un evento importante suscettibile di far aumentare o scendere significativamente il prezzo di una azione: ad esempio, a fine agosto 2006, voci, poi confermate, di un progetto di fusione di due tra le più grandi banche italiane ( Banca Intesa e Sanpaolo Imi ) hanno fatto in pochi giorni salire i corsi di entrambi i titoli. Coloro i quali riescono effettivamente a ottenere profitti in queste situazioni sono gli insider, che, per ragioni professionali, sono i primi a venire a conoscenza di informazioni rilevanti e operano tempestivamente in una direzione coerente con i prevedibili effetti che l‟informazione produrrà sui prezzi; anche se tale pratica è illegale, il fenomeno è frequente: il rialzo dei prezzi e del volume degli scambi nei giorni precedenti l‟annuncio del lancio di un‟Opa o di un incremento significativo dei dividendi spesso anticipa la notizia e o gli investitori hanno un grande intuito oppure è l'effetto di acquisti di un insider. Un altro tipo di investitori sono quelli che invece entrano nei mercati subito dopo gli insider osservando la tendenza dei prezzi; infine vi è una categoria di investitori che segue in ritardo l‟evoluzione dei mercati acquistando a prezzi elevati e vendendo a prezzi bassi, di conseguenza il comportamento meramente emulativo si rivela spesso dannoso per gli investitori. Gli interventi speculativi di breve periodo invece sono spesso fondati sull‟analisi tecnica, cioè su una osservazione dei prezzi e delle quantità distribuite all‟interno di un arco di tempo determinato attraverso modelli statistici che cercano di dare una previsione della tendenza futura dei prezzi. Un approccio più razionale all‟investimento azionario prende a riferimento un orizzonte temporale di medio-lungo periodo e si fonda sulla convinzione che, se si selezionano attentamente le società, il risultato dell‟investimento è soddisfacente perche nel tempo il valore del loro capitale azionario tende a crescere. Gli investitori che adottano un orizzonte temporale di medio-lungo termine hanno l‟obiettivo di assicurarsi in futuro una capacità di spesa adeguata ai loro desideri e possibilmente non inferiore a quella di cui già dispongono; sotto questa visuale sono importanti le caratteristiche personali dell‟individuo: età, grado di istruzione, posizione lavorativa, livello di ricchezza e situazione familiare. 2 Francesco Cesarini e Paolo Gualtieri: “ La Borsa “ il Mulino 2007[p.91-110]

Anteprima della Tesi di Luca Peroni

Anteprima della tesi: L’importanza dell’informazione all’interno dei mercati borsistici, Pagina 8

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Luca Peroni Contatta »

Composta da 127 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 651 click dal 03/06/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.