La Guardia Nazionale a Catania nel 1848-49 attraverso la lettura di alcuni documenti d’Archivio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

19 In Sicilia lo scontro tra i due schieramenti politici si ripropose per la questione dell’insurrezione armata come ci spiega Nino Recupero nel suo contributo, La Sicilia all’opposizione. Se da un lato i moderati temevano quella che l’autore chiama la «Sicilia pericolosa», ovvero la parte più incontrollabile, quella composta da contadini muniti di armi, dall’altro lato «accettando il terreno della insurrezione armata- della violenza- i democratici si impegnavano nel doppio problema di suscitare le forze sociali in grado di esercitare tale violenza, e di porsi come garanti del controllo della violenza espressa» 8 . Alla fine, l’azione dei moderati italiani si abbandonò al regime delle vecchie classi dirigenti temendo di non poter gestire una possibile rivoluzione sociale. Di fatto, con il ritorno dei moderati al conservatorismo finirono le speranze dell’unità d’Italia e i democratici dovettero arrendersi al fallimento delle loro iniziative. 1.2. La rivoluzione siciliana vista da vicino. Come ben sappiamo, il 12 gennaio 1848 rappresenta l’inizio della rivolta del popolo siciliano contro la monarchia borbonica, l’unica a dimostratasi ostile alla concessione di privilegi in un periodo di rinnovamenti politici. Nel ripercorrere le giornate salienti della rivoluzione voglio affidarmi al racconto di due uomini che vissero in prima persona i momenti più concitati. Mi riferisco a Vincenzo Fardella di Torrearsa, ministro del Parlamento palermitano del ’48 e a Benedetto 8 A. Recupero, La Sicilia all’opposizione, in Storia d’Italia, Le regioni dall’Unità a oggi, La Sicilia, a cura di M. Aymard e G. Giarrizzo, Einaudi, 1987, p. 44.

Anteprima della Tesi di Ramona Rizza

Anteprima della tesi: La Guardia Nazionale a Catania nel 1848-49 attraverso la lettura di alcuni documenti d’Archivio, Pagina 6

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Ramona Rizza Contatta »

Composta da 141 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 471 click dal 03/06/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.