Giornalismo e social network : l’informazione a due stadi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 pronta a godere di una fruizione della rete nei panni di un’altra identità priva di limitazioni concettuali. Proprio come i blog, strumenti che appena approdati su internet venivano considerati solo dei banali “diari elettronici”, i siti sociali hanno sviluppato ulteriori potenzialità, non solo per comunicare o commentare, ma anche per informare. Il citizen journalism con i social network ha sviluppato una dimensione in più, quella della condivisione, potenziata e rimodellata rispetto al blog. In questo modo chiunque può scrivere e far veicolare un pensiero a centinaia o migliaia di contatti diversi. Se alcuni temi non sono previsti dalla classica agenda setting, un solo utente, sfruttando la rete sociale, può mettere al centro del palcoscenico informativo tematiche mai affrontate. Il dado è tratto, qualsiasi news è ora arricchita dai social network: tutta l’industria dell’informazione dovrà tenerne conto. La notizia come “merce”, spesso a pagamento, ha un suo corrispettivo gratuito ed è impreziosita da migliaia di fonti virtualmente attive. Proprio sulle fonti il discorso è delicato: le notizie che compaiono sui social network non sempre sono veritiere, e nessun organismo può assicurare che una notizia comparsa su Twitter o su

Anteprima della Tesi di Luca Spina

Anteprima della tesi: Giornalismo e social network : l’informazione a due stadi, Pagina 4

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Luca Spina Contatta »

Composta da 152 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3206 click dal 03/06/2011.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.