Skip to content

Giovani in Europa, giovani per l’Europa attraverso il programma Youth in Action 2007-2013: il ruolo del volontariato e dell’educazione non formale nell’integrazione europea

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
14 cercare di evidenziare le principali tendenze della gioventù europea, creando così le basi per delineare politiche rispondenti ad esigenze effettive. In linea generale, secondo l’indagine dell’Eurobarometro 8 effettuata nel 2007, i giovani europei, tendono ad avere un’immagine positiva dell’Unione Europea e del suo futuro. La maggior parte di essi associano l’UE con la libertà di movimento: viaggiare, studiare e lavorare in qualsiasi parte dell’Unione, considerandoli gli elementi chiave della cittadinanza europea. Una parte consistente di giovani interpreta inoltre la cittadinanza dell’Unione come il diritto di accesso ai servizi sanitari pubblici in ogni stato membro e il diritto di spostarsi e di stabilirsi in qualsiasi paese europeo. In minor parte, la cittadinanza europea è considerata come il diritto ai non-cittadini nazionali al voto o di essere eletti nel paese dove sono residenti. Gran parte della popolazione giovanile riceve informazioni sull’Unione Europea in maniera prevalente dalla televisione ma anche per una parte consistente dalla scuola e dall’università, dai giornali e dai periodici e, solo in minima parte, dalle istituzioni europee. L’interesse per la politica e per gli affari correnti ai diversi livelli, locale, regionale e nazionale è particolarmente marcato, come anche il coinvolgimento attivo nella vita politica soprattutto nei paesi nordici. È stato stimato che il 62% degli aventi diritto, ha votato in almeno un’elezione o referendum negli ultimi 3 anni 9 , solo il 13% ha dichiarato di non aver mai votato (con percentuali maggiori in Lettonia, Regno Unito e Portogallo e minori in Belgio, dove il voto è obbligatorio, Svezia ed Italia). Questi dati, riferiti all’indagine effettuata dall’Eurobarometro del 2007, appaiono palesemente in contrasto con quelli emersi dall’European Social Survey 10 del 2006 che dimostra lo scarso interesse dei giovani verso la politica, disinteresse che però diminuisce proporzionalmente all’età (i realmente interessati rappresentano solamente il 6% dei giovani europei), con sensibili differenze di genere: gli uomini sono più interessati rispetto alle donne. Questa discrepanza è giustificabile dal fatto che i più giovani si dimostrano poco interessati ai 8 L’Eurobarometro è un servizio della Commissione europea che dal 1973, misura ed analizza le tendenze dell'opinione pubblica in tutti gli Stati membri e nei paesi candidati all’adesione. Il suo scopo principale è quello di conoscere gli orientamenti dell'opinione pubblica affinché la Commissione europea possa trovare un terreno fertile su cui preparare le sue proposte legislative, prendere decisioni e valutare a posteriori il proprio operato in risposta alle reali esigenze della popolazione europea. Le inchieste e gli studi riguardano argomenti di primaria importanza per la cittadinanza europea, come l’allargamento della UE, la situazione sociale, la salute, al cultura, l’information technology, l’ambiente, l’Euro, la difesa. Eurobarometro si avvale sia di sondaggi d'opinione che di gruppi di discussione chiamati anche dall’ inglese "focus group". Dalle sue rilevazioni vengono stilati circa 100 rapporti ogni anno. Per approfondimenti è possibile consultare il sito ufficiale dell’Eurobarometro: http://ec.europa.eu/public_opinion/index_en.htm (rilevato in data 21 giugno 2010). 9 La ricerca risale al febbraio 2007 (European Commission, Flash Eurobarometer 202: Young Europeans, A Survey Among Young People Aged Between 15-30 in the European Union, Analytical Report, European Commission, Brussels, 2007). 10 La European Social Survey ( ESS) è un’inchiesta biennale che riguarda oltre 30 stati. Il progetto è nato nel 2002/2003 dalla cooperazione fra la Commissione europea e la European Science Foundation e altre istituzioni di finanziamento in ciascun stato partecipante. È un’inchiesta sociale con lo scopo di individuare le interazioni fra i continui cambiamenti delle istituzioni e delle attitudini della popolazione, anche per quanto riguarda le tendenze attuali e i sentimenti verso l’Unione europea. L’inchiesta si avvale di un questionario diviso in due sezioni, ognuna delle quali è basata su alcuni argomenti centrali ricorrenti (uso dei media, fiducia verso le istituzioni, orientamenti socio-politici, esclusione sociale, benessere, salute e sicurezza, valori umani, demografia, efficacia di governo, ecc…) e altri temi variabili. Per approfondire vedere il sito ufficiale dell’European Social Survey: http://www.europeansocialsurvey.org/ (rilevato in data 21 giugno 2010).
Anteprima della tesi: Giovani in Europa, giovani per l’Europa attraverso il programma Youth in Action 2007-2013: il ruolo del volontariato e dell’educazione non formale nell’integrazione europea, Pagina 9

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Balmas
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze Politiche
  Relatore: Paolo Caraffini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 277

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

volontariato
gioventù
europa
apprendimento
competenze
cittadinanza europea
solidarietà
giovani
volontario
servizio
cittadinanza attiva
integrazione sociale
europeo
servizio civile
politiche giovanili
educazione non formale
youth in action
appartenenza all'europa
sve
valori europei
evs

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi