Il mondo da tradurre - Vita e professione di traduttori e interpreti

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

come velocità e costi di esecuzione che vanno ad accostarsi a quelli ideali identificati al livello linguistico testuale, spesso scavalcandoli: Più che mai oggi è dunque sentita la necessità d’una critica che entri nel merito della traduzione. Che questo tipo di critica cominci a entrare nell’uso, dunque, siamo in molti a compiacercene, e a seguirla con interesse. E nello stesso tempo a raccomandarle una responsabilità tecnica assoluta. Perché se questo senso di responsabilità manca, non si fa che aumentare la confusione, e si provoca nei traduttori uno scoraggiamento che si trasforma subito in pis aller, in abbassamento del livello generale. I traduttori hanno ragione di lagnarsi: un autore gode sempre di una molteplicità di giudizi, se trova il critico che lo stronca, ci sarà sempre quello che lo difende; invece per il lavoro dei traduttori i giudizi della critica sono tanto rari da diventare inappellabili, e se uno scrive che una traduzione è cattiva il giudizio entra in circolazione e tutti lo ripetono. All’interno delle dinamiche della mediazione, il ruolo del traduttore non dovrebbe essere mai quello di un partecipante passivo o neutrale ma

Anteprima della Tesi di Claudio Mundo

Anteprima della tesi: Il mondo da tradurre - Vita e professione di traduttori e interpreti, Pagina 11

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Claudio Mundo Contatta »

Composta da 109 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2426 click dal 20/06/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.