Il gioco come forma di socialità e interazione. Progetto Educational Ravensburger.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 così da poter costituire le prime enciclopedie popo lari. Nel 1870 una stamperia francese iniziò la produzione destinata esclusivame nte ai bambini; si trattava di grandi fogli che riproducevano disegni e colori bri llanti di animali, personaggi famosi, monumenti e soldati di ogni genere, con i q uali i bambini si esercitavano in modo attivo ed imparavano giocando. Centrati sull’esplorazione visiva sono i giochi edu cativi basati sull’anatomia, con cui i bambini possono divertirsi a scomporre e rico mporre il corpo umano, osservando anche gli organi interni, l’ossatura, la muscolatura, eccetera. L’Ottocento vide inoltre la nascita di quei giocatt oli educativi che rappresentano l’espressione della sensibilità artistica e creativ a; ne sono un illustre esempio i puzzle, le tombole di parole ed immagini e i gioc hi di carte illustrate. All’inizio del Novecento, i giochi e i giocattoli f ormativi presero slancio per opera di una geniale educatrice italiana, Maria Montessor i, che inventò e utilizzò i materiali didattici su basi scientifiche e psicolog iche. I giocattoli didattici I giocattoli didattici sono giochi adatti a svilupp are alcune particolari capacità cognitive, espressive e comunicative del bambino. E ssi hanno la caratteristica di non essere immediatamente utilizzabili dal piccolo poiché necessitano dell’aiuto di un educatore, genitore o insegnante che ne facci a emergere il potenziale: sono prodotti le cui possibilità non sono evidenti al bambino. Questi giocattoli possono essere distribuiti sul mercato anche per me zzo della vendita a scuole, a enti pubblici, a istituzioni private, a centri di rieducazione: le vendite non sono quindi rivolte solo ai privati. I giocattoli d’inca stro, i puzzle, le costruzioni in legno, sono tra i più antichi giocattoli didattici che mirano ad educare divertendo.

Anteprima della Tesi di Cinzia Rainoldi

Anteprima della tesi: Il gioco come forma di socialità e interazione. Progetto Educational Ravensburger., Pagina 11

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo

Autore: Cinzia Rainoldi Contatta »

Composta da 122 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5872 click dal 10/06/2011.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.