Le agevolazioni fiscali per l'utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili in Italia.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 a) Il Solare Termico: rappresentato, in genere, da impianti installati sui tetti degli edifici, che utilizzano le radiazioni solari per riscaldare l’acqua ad uso sanitario, oppure per il condizionamento dell’aria attraverso un accumulatore d’acqua calda. b) Il Solare Fotovoltaico: capace di convertire direttamente l’irradiazione solare in energia elettrica. Si tratta di pannelli composti da celle di silicio o alluminio, che vengono esposti alla luce solare per generare energia pronta da utilizzare. c) Il Solare Termodinamico: (o a Concentrazione) sfrutta l’energia solare in maniera più incisiva degli altri, grazie ad un fluido termovettore sul quale i diversi specchi installati fanno convergere i raggi del sole. Può essere utilizzato a livello industriale perché, al contrario del fotovoltaico, genera calore a media e alta temperatura (fino a 600 C°). d) L’eolico: è costituito da aerogeneratori che raccolgono il vento, trasformando l’energia cinetica in energia meccanica, la quale serve a produrre energia elettrica 4 . e) Le Biomasse: sono, in generale, tutti i materiali di origine organica provenienti da reazioni fotosintetiche attraverso l’accumulo di energia solare. Possono essere utilizzati come combustibili o trasformati in altre sostanze di più facile utilizzo negli impianti di conversione e servono agli impianti di produzione termica per generare energia. f) La Geotermia: questa tecnologia è legata alle sorgenti di calore del sottosuolo provenienti dalle zone più interne della terra, che possono essere sfruttate per produrre energia elettrica o per il riscaldamento. Attualmente, nel nostro Paese, questa tecnologia è utilizzata solamente nelle regioni della Toscana e del Lazio, le quali, assieme 4 Gli impianti eolici di potenza ridotta, ossia fino a 20 kW, appartengono alla sottofamiglia del Mini-eolico. Questi impianti, oltre ad avere un ridotto impatto ambientale, rispetto a quello molto più elevato degli impianti di potenza e dimensioni superiori, sono adatti a servire utenze diffuse, come aziende agricole di modeste dimensioni, imprese artigianali e famiglie. Attualmente alle prime armi, questo modello rappresenta quello che, soprattutto nel nostro Paese, dimostra di avere importanti potenzialità principalmente legate alle caratteristiche del territorio e degli agenti atmosferici presenti.

Anteprima della Tesi di Michele Fanelli

Anteprima della tesi: Le agevolazioni fiscali per l'utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili in Italia., Pagina 3

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Michele Fanelli Contatta »

Composta da 138 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4534 click dal 15/06/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.