La decisione precauzionale tra normazione, amministrazione e giurisdizione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

19 ambientale». Vi sono pareri concordi in dottrina nel ritenere che dalla interpretazione del Principio 15 fuoriesca una versione non ampia, o prudente della precauzione. Un primo elemento che è possibile annotare a sostegno di una tale lettura del principio, è rappresentato dall’inciso “danni gravi o irreversibili”; questa specificazione consente di concludere che un intervento precauzionale non debba essere sempre e comunque adottato, ma solo qualora gli effetti temuti di un determinato evento possano essere qualificati come “gravi o irreversibili” 13 . Inoltre, è stato notato come l’utilizzo dell’espressione “approccio” precauzionale, piuttosto che “principio”, possa essere considerato quale segno della flessibilità con cui deve essere inteso il principio di precauzione. E’ presente nel testo della Dichiarazione di Rio, quale ulteriore elemento esplicativo della precauzione, sia il riferimento ad un’analisi costi-benefici che renda effettiva l’eventuale misura precauzionale adottata da uno Stato; sia la specificazione che le azioni devono essere intraprese in base alle reali possibilità che uno Stato ha poi di applicarle e di farle osservare 14 . 2. IL PRINCIPIO DI PRECAUZIONE NEL DIRITTO COMUNITARIO: UNO DEI PILASTRI DELLA POLITICA AMBIENTALE EUROPEA Un decisivo contributo nella definizione dei contenuti e nell’affermazione del principio di precauzione, deriva dalla normativa e dalla giurisprudenza comunitaria. La questione ambientale si afferma pian piano sulla scena europea; infatti, la tutela dell’ambiente non rientrava tra gli obiettivi originari dei fondatori delle Comunità Europee, come tale non era espressamente presa in considerazione nelle disposizioni dei trattati. 13 In questo senso, F. DE LEONARDIS, Il principio di precauzione nell’amministrazione di rischio, cit., p. 11. 14 L. BUTTI, The precautionary principle in environmental law neither arbitrary nor capricious if interpreted with equilibrium, cit., par. II.1, p. 18, nota 7. L’ Autore aggiunge che questa versione prudente del principio di precauzione è stata immediatamente utilizzata dalle Corti internazionali.

Anteprima della Tesi di Ilenia Mauro

Anteprima della tesi: La decisione precauzionale tra normazione, amministrazione e giurisdizione, Pagina 8

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Ilenia Mauro Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 380 click dal 23/06/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.