Skip to content

Velocimetria con gli ultrasuoni pulsati in un modello di target del reattore ADS

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Questo resoconto è stato approvato dalla MAG durante la seduta del 1 marzo 1999. Nello stesso incontro, è stato proposto di estendere la partecipa zione anche ad altri stati, oltre a Francia, Spagna e Italia. Si considera il ruolo di ricerca e sviluppo de ll’ADS all’interno del quinto programma quadro dell’Europa (FWP); e si riconosce il progetto sperim entale “Experimental Accelerator Driven System” (XADS) come un obiettivo europeo. Conseguentemente a questo, si è tenuto a Roma il 21 Aprile 1999 un incontro MAG “ad hoc” aperto a tutti i membri int eressati dell’Unione Europea. I rappresentanti di undici paesi (Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Portogallo, Regno Unito , Spagna e Svezia) hanno partecipato a quell’incontro che ha stabilito questi tre punti. • I neutroni indotti da trasmutazione rappresentano un approccio affascinante per la gestione dei rifiuti radioattivi, in quanto complementari all o smaltimento geologico. • È necessario estendere la partecipazione all’iniziat iva ad altri stati europei accanto a Francia, Italia e Spagna, considerando in particolare che appr occi simili sono stati intrapresi da Stati Uniti e Giappone. • Il resoconto provvisorio del TWG rilasciato nel 1998 è accettato come un buon punto di partenza per il futuro lavoro da portare avanti da un gruppo di lavoro allargato europeo (ETWG) sotto la guida di Carlo Rubbia. Nel settembre 1999, l’ETWG, composto da rappresentan ze di Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Spagna, ha rilasciato un nuovo re soconto tecnico (Annexe 2) avente lo scopo di fornire una panoramica sulle differenti attività in corso sull’ADS nei vari stati europei, insieme ad un esame dei progetti da sottoporre al quinto FWP. Il re soconto, presentato e approvato da MAG durante la seduta del 17 settembre 1999, ha identificato anche un numero di punti aperti e ha fornito raccomandazioni per lo sviluppo delle attività future . In particolare, la ETWG ha fortemente sottolineato l’importanza di un maggiore supporto da parte della Commissione Europea ed una coordinazione a livello multinazionale delle attività relative all’ADS . All’inizio del 2000 la ETWG, ha riconosciuto che il programma di R&D sull’ADS ha ra ggiunto un punto di svolta. Ha considerato sia il programma di coordinazione e di spiegamento di risors e avvenuto in Europa, sia i sostanziali progressi recenti del progetto statunitense e giappo nese. L’ETWG ha quindi pubblicato il documento (Annex 3) riguardante la strategia di implementazione del programma ADS in Europa. In particolare, il documento ha richiamato l’urgente necessità di definir e una roadmap europea condivisa, volta alla dimostrazione di fattibilità di un impianto per la tr asmutazione di scorie nucleari, [2] riconoscendo le sue implicazioni potenzialmente rilevanti nel sesto programma quadro dell’Europa. Il documento è stato sottoscritto da MAG nella sua r iunione del 25 febbraio 2000 ed ha ricevuto commenti positivi: conseguentemente, la TWG è stata incaricata da MAG a procedere nei mesi successivi alla redazione della sopra menzionata roadmap . Questa, pubblicata nell’aprile 2001, ha rappresentato un resoconto della sintesi del lavoro p ortato avanti da ETWR e dei vari sottogruppi. Il
Anteprima della tesi: Velocimetria con gli ultrasuoni pulsati in un modello di target del reattore ADS, Pagina 6

Preview dalla tesi:

Velocimetria con gli ultrasuoni pulsati in un modello di target del reattore ADS

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Gualtiero Testa
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2010-11
  Università: Politecnico di Torino
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Nucleare
  Relatore: Mario Desalve
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 135

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

modello fluidodinamico
reattore ads
matlab
ultrasuoni pulsati
velocimetria
prova sperimentale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi