I benefici della pianificazione finanziaria per le PMI nell' accesso al credito bancario: analisi empirica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Premessa XI Nel quarto capitolo vengono presentate le principali teorie sulla struttura finanziaria dell’impresa che costituisce uno dei principali fattori critici di successo nelle variabili valutate dalle banche nell’accesso al credito. In questo capitolo si evidenzia il dilemma dell’esistenza o meno di una struttura finanziaria ottimale presentato nella letteratura. Nel quinto capitolo, che apre la seconda parte della tesi, si fa un excursus sul primo accordo di Basilea, evidenziandone le motivazioni alla nascita e i limiti. Nel sesto capitolo si presenta l’accordo di Basilea 2, in particolare si descrive i principi, l’architettura e le due metodologie di rating. Inoltre si chiude il capitolo analizzando i limiti e presentando le proposte per un successivo accordo di Basilea 3 che sembrerebbe prendere il via nel 2013. Nel settimo capitolo si presenta il rapporto tra le PMI e le banche alla luce di Basilea 2, viene soprattutto analizzato l’accesso al credito con l’istruttoria di fido e le tre tipologie di analisi (quantitativa, qualitativa, andamentale). Nell’ottavo ed ultimo capitolo, il quale costituisce la terza parte della tesi, si presenta l’indagine sulla funzione finanziaria delle PMI di Torino e provincia.

Anteprima della Tesi di Matteo Givogre

Anteprima della tesi: I benefici della pianificazione finanziaria per le PMI nell' accesso al credito bancario: analisi empirica, Pagina 5

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Matteo Givogre Contatta »

Composta da 213 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2392 click dal 22/06/2011.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.