Un particolare modello di associazione cristiana: Nomadelfia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 associazioni per fini di carità e di religione, o per promuovere la vocazione cristiana nel mondo, e di avere riunioni per raggiungere insieme gli stessi fini‖. Il can. 215 si colloca nel Libro II De Populo Dei, nella parte prima, che tratta dei Christifideles, nell‘ambito dello statuto giuridico dei fedeli, di cui parla il principio sesto fra quelli che devono dirigere la revisione del codice. Tale principio viene normalmente qualificato come uno dei diritti fondamentali dei fedeli nella Chiesa. Esso viene enunciato nella prima parte del Libro II, che precisa gli stati di vita dei fedeli nella chiesa nella prospettiva individuale (fedeli in genere, laici e chierici, consacrati mediante la professione dei consigli evangelici, can. 207) e viene ripreso sotto il titolo V (cann. 298-329) nella prospettiva associativa, in cui si danno le leggi precisamente circa le ―Associazioni dei fedeli‖. Tale titolo si articola di fatto in quattro capitoli: abbiamo innanzitutto le ―norme comuni‖ a tutte le associazioni, quindi quelle che riguardano le ―associazioni pubbliche‖ dei fedeli, poi quelle ―private‖, ed infine alcune norme ―speciali‖ sulle associazioni dei laici. È evidente che un‘esatta comprensione del can. 215 è possibile soltanto all‘interno del quadro generale della legislazione sulle associazioni, con la quale il legislatore stesso ha dato applicazione al principio generale enunciato nel can. 215, anche se non si può confondere il diritto di associazione con il diritto delle associazioni.

Anteprima della Tesi di Vincenzo Ruggiero

Anteprima della tesi: Un particolare modello di associazione cristiana: Nomadelfia, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Vincenzo Ruggiero Contatta »

Composta da 316 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1262 click dal 23/06/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.